lunedì 6 aprile 2009

Pollo al curry piccante con peperoni e riso Venere


Non mi capita spesso di cucinare etnico, non tanto perchè non lo apprezzi, quanto per il fatto che essendo un modo di cucinare molto lontano alla tradizione della mia famiglia ho sempre nutrito un certo timore verso preparazioni che prevedessero ingredienti difficilmente reperibili o esotici per il mio palato. Insomma, quando si trattava di mangiare cinese, giapponese, indiano o quant'altro abbiamo quasi sempre preferito mangiarlo al ristorante.
Va però detto che non sempre un piatto che ad impatto definiremmo etnico è poi così lontano dai sapori che ci sono tanto familiari; bastano pochi cambiamenti, come l'aggiunta di alcune spezie o l'accompagnamento con del riso, per trasformare un piatto conosciuto, come il pollo coi peperoni, in un piatto dal sentore orientaleggiante che risulti gradito anche ai più tradizionalisti.

Questo equilibratissimo piatto unico l'ho preparato per soddisfare la richiesta del mio moroso che quella sera aveva voglia di pollo coi peperoni; io però avevo voglia di sperimentare qualche variante, e così mi sono lasciata convincere da questa ricetta trovata online (e anche qui non ricordo dove, ma si trattava di un video) che associava il pollo coi peperoni alla Salsa o Pasta Madras (il cosìdetto "curry rosso", sostituibile con curry e peperoncino in polvere) e ad un altro ingrediente per me nuovo che desideravo provare da parecchio tempo: il riso Venere.


Il riso Venere è una tipologia di riso originaria della Cina, in passato molto richiesto e diffuso tra gli imperatori e la nobiltà locale e conosciuto prevalentemente per le sue proprietà afrodisiache, tanto da essere definito "il riso proibito".
Ora coltivato in alcune zone della Pianura Padana, rimane un riso ancora poco diffuso e per questo abbastanza costoso, ricco però di pregevoli proprietà nutritive e peculiari qualità organolettiche. Il suo colore è un viola molto scuro, tendente al nero, il suo odore ricorda fortemente quello del legno di sandalo e del pane appena cotto; essendo un riso integrale risulta molto ricco di fibre e il minore rilascio di amido fa sì che una volta cotto rimanga ancora ben sgranato.
Va detto che se acquistate un riso Venere più di nicchia, i tempi di cottura sono piuttosto lunghi: si parla di circa 45 minuti; io ho utilizzato il Venere della Gallo, che prevede 18 minuti di cottura (anche se io l'ho lasciato di più, mi sembrava sempre un po' troppo al dente), un tempo del tutto affrontabile anche se si torna tardi dal lavoro e con una voragine al posto dello stomaco.



POLLO AL CURRY PICCANTE CON PEPERONI E RISO VENERE


Ingredienti x 4 persone:

mezza cipolla
3 peperoni di piccole dimensioni (1 giallo, 1 rosso e 1 verde)
1 barattolo di polpa fine di pomodoro
1 petto di pollo intero
2 cucchiaini di pasta Madras (c.d. "curry rosso"), sostituibile con curry e peperoncino in polvere a piacere
olio extravergine d'oliva
sale
riso venere, a piacere (io ne ho cotto un bicchiere quasi pieno)

Tritare finemente la cipolla e soffriggerla in padella o nel wok con un filo d'olio. Pulire i peperoni, privandoli di semi e filamenti, e tagliarli a cubetti non troppo grandi. Unirli alla cipolla, salare e far rosolare il tutto, quindi aggiungere la polpa di pomodoro e acqua calda quanta ne occorre a portare quasi a cottura i peperoni. Ultimare il sughetto unendo la pasta Madras (in alternativa curry e peperoncino sciolti in mezzo bicchiere di acqua calda) e aggiungendo acqua quanto basta a tenere il sugo abbastanza fluido (in quanto ci andrà cotto il pollo). Tagliare il petto di pollo a dadini o a striscioline e unirlo al sugo di peperoni giunti quasi a cottura, aggiustando di sale e lasciandolo cuocere una ventina di minuti.
Intanto lessare il riso venere in acqua bollente salata per 18 minuti, scolarlo, condirlo con un filo di olio e servirlo accanto al pollo con i peperoni.

34 commenti:

:: Anemone :: ha detto...

Ari cara!!
Wow, sei troppo avanti! Ne sai a pacchi!
Grazie per questa interessante disquisizione su questa varietà di riso e per questa ricetta così particolare!!

Al tuo fortunatissimo lui è piaciuto?
^___^
Domanda retorica!!

Un bacione e buona settimana!!

Mirtilla ha detto...

buonissimo!!!
un piatto particolare ed unico ;)

minnie ha detto...

Mi incuriosisce parecchio questo riso venere ma non riesco a trovarlo.
E l'abbinamento con il pollo mi sembra molto azzeccato.
Brava

Camomilla ha detto...

Buongiorno!
Come sai sono sempre stata un po' restia anch'io nel cucinare piatti etnici, probabilmente proprio per le tue stesse ragioni... ma questo pollo farebbe cambiare idea anche a me! Infatti mi piace sia dal punto di vista dell'abbinamento dei sapori che da quello cromatico... chissà magari anch'io troverò il modo di utilizzare il mio riso venere che giace in dispensa da mesi ;)
Un abbraccio!

princicci ha detto...

una ricetta davvero interessante la tua!!!!!sembra molto saporito....da provare ....un bacio claudia

Betty ha detto...

molto molto invitante questo piattino di riso e pollo, complimenti!

manu e silvia ha detto...

Ciao! ch ebel piatto e quanti colori! questa è la carateristica della cucina orientale: speziata e molto colorata!
a noi piacicono moltissimo piatti così particolari e ricercati..diversi dal nostro solito modo di mangiare...ma è bello provare no??
bacioni

sweetcook ha detto...

Proprio la settimana scorsa, non ricordo in quale blog, ho scritto di non aver mai assaggiato il riso venere, ma a questo punto mi incuriosisce sempre di più.

Mi sa che la prossima volta che vado al super lo cerco.

Questo mi sembra un piatto completo, ideale appunto come piatto unico, ci farò sen'zlatro un pensierino ^_^

Un buon inizio settimana:)

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che ricetta deliziosa e poi anche gli ingredienti particolari e ricercati...bacioni imma

Fiordilatte ha detto...

ooooh soltanto 18 minuti di cottura per il riso venere? Io l'ho provato e dopo 45 minuti mi sembrava ancora crudo. Sarà questione di gusti..ma io non riesco proprio a mangiarlo :(
Eppure ha un così bel colore, si abbina bene a molti cibi...uff :(

PS forse dovevo aspettarmelo che non mi sarebbe piaciuto, dato che non amo nemmeno il parboiled!

Arietta ha detto...

Anemone, guarda tesoro, prima della settimana scorsa del Venere sapevo giusto che era nero :-D Mi sono poi informata tramite la scatola e internet e ne ho desunto le cose che vi ho riportato con piacere! A M. è piaciuto molto a parte che ho fatto cuocere un po' troppo la carne, infatti vi ho poi riportato la ricetta corretta in base al mio errore :-) Però il sughino era veramente delizioso! Un bacione!

Mirtilla, ti ringrazio, buona settimana!

Minnie, ti posso dire che io lo trovo nella grande distribuzione, di solito non è nei risi, ma nel reparto ingredienti etnici, insieme ad altre qualità che la Gallo produce. In bocca al lupo con la ricerca! :-)

Camomilla, tesoro, te lo consiglio perchè è facile, veloce e non si allontana troppo dalla cucina italiana, non ci sono ingredienti troppo strani ed esotici! Sono sicura incontrerebbe anche il tuo palato e tra le altre cose è un piatto unico davvero bilanciato che credo farebbe al caso tuo che sei sempre così attenta :-) Un abbraccione speciale!

Princicci, le spezie consentono di godere di un piatto saporito senza ricorrere a un eccessivo uso del sale e di altri condimenti :-) Un bacio!

Arietta ha detto...

Betty, grazie! Buon lunedì!

Manu e Silvia, non vi nego di aver scelto questo piatto anche per la sua presenza scenica...avevamo voglia di mettere un po'di colore in tavola, oltre che di salute! Tra l'altro, come dicevo, questo piatto l'abbiamo trovato anche molto simile alla nostra tradizione del pollo coi peperoni...con pochi ingredienti in più sembra di stare in Oriente!

Sweetcook, non ti nego che sia molto particolare, come consistenza, sembra sempre leggermente crudo, però il profumo di pane sfornato è fortissimo già in cottura e accompagnato a un secondo o a un contorno molto sugoso è davvero una bontà! :-) Un bacio grande!

Dolciagogo, ti ringrazio, sei sempre buona con me! Un abbraccio!

Fiordilatte, come ho scritto io l'ho lasciato un po' di più proprio perchè come te lo sentivo sempre leggermente al dente, ma penso a questo punto sia una sua peculiarità perchè non vedevo cambiamenti col passare dei minuti. Comunque quello della Gallo non credo di averlo cotto più di 25 minuti, ecco. Io l'ho trovato molto gustoso abbinato al sughino, mentre mangiandolo da solo trovo anche io che non sia un granchè. Ciao!

Fra ha detto...

un piatto davvero interessante e gustoso! sei stata bravissima a modificare un grande classico come il pollo ai peperoni in qualcosa di nuovo e intrigantemente etnico :D
Un bacione
fra

Virò ha detto...

I piatti unici con il riso mi riportano all'infanzia: mia madre è svizzera ed ogni tipo di spezzatino sughettoso lo serve proprio così...
P.s: l'aspetto afrodisiaco del riso di Venere è poi solo una leggenda?!

Micaela ha detto...

Ciao carissima, a dire il vero a me piace moltissimo la cucina etnica e cerco sempre di riprodurre alcuni piatti a casa!!! Mi piace moltissimo questa ricetta che hai postato!!! Devo provarla di sicuro! Un bacione.

Onde99 ha detto...

Evviva, finalmente hai sdoganato le spezie a me tanto care! Bravissima, hai visto che non mordono? ;-) Mi piacciono molto i colori di questo piatto, una vera gioia per gli occhi!

Arietta ha detto...

Fra, in verità sono stata solo brava a trovare la ricetta, nulla di particolarmente creativo, anzi ;-) Mi prendo il solo merito della buona riuscita del piatto! Baci!

Virò, in effetti in certi stati anche non orientali l'uso del riso di accompagnamento a spezzatini e similari è molto frequente! Sull'aspetto afrodisiaco del riso venere non so dirti, dato che, un po' per la stanchezza, un po' presumo per la leggerezza dei peperoni, mi sono abbioccata di brutto davanti alla tv ;-))))

Micaela, oh anche a me piace moltissimo, davvero! Solo che non mi ci sono mai cimentata più di tanto, anche perchè i miei genitori, oltre al solito pollo al curry, mi guarderebbero con un filo di diffidenza ;-) Con M. va meglio, è più pronto alle sperimentazioni estere! Fammi sapere se la provi eh! Un bacione carissima!

Onde, tesoro, in verità sono state sdoganate già tempo addietro, mi piacciono anche molto (in particolare adoro il curry), però non mi sono mai impegnata più di tanto in preparazioni serie e diciamo "postabili"...quello a cui mi riferivo sono ingredienti che ancora non riesco a inquadrare bene perchè davvero troppo lontani dalla nostra tradizione! Grazie dei complimenti, dopo le nostre mail non possono che valere doppio :-) Un abbraccio!

michela ha detto...

Un modo originalissimo per gustare il ''solito'' pollo.
Grazie mille.
Ora mi faccio un giretto perchè da quando sto male mi son persa un sacco di cose.
ciaoooo.

Onde99 ha detto...

NB: ti ho risposto all'email. Un bacione

v@le ha detto...

ogni tanto è bello scoprire e provare qualche ricetta etnica...;) solo che mi sembra che cmq abbiano un gusto italianizzato:)...
a presto!!

vale

Federica ha detto...

che piatto unico delizioso!

Romy ha detto...

Un piatto ricchissimo di colori e sapori, dalle mille sfumature...mi piace moltissimo! E poi il riso nero è proprio una grande bontà....Buon inizio settimana! :-D

Juls ha detto...

che brava!! io mi sono cimentata per la prima volta qualche settimana fa con l'etnico che non fossero i classicissimi riso alla cantonese e spaghetti di riso... avessi visto prima questa ricetta, mannaggia, la facevo! sembra buonissima!
e poi il contrasto cormatico col riso nero è davvero azzeccato e invitante!
ciao e buon lunedì!
Ju

Maya ha detto...

è davvero buonissimo il riso venere.. Quello che ho io cuoce in 40 minuti... un eternità... ma ne vale davvero la pena! con i peperoni però è una bella idea... Copio!

katty ha detto...

che bel piatto particolare!!! complimenti!! buon inizio settimana!!!

Aiuolik ha detto...

Ottima ricetta anche se io non sono sicura di trovare il riso venere da queste parti...

Ciaooo,
Aiuolik

fiOrdivanilla ha detto...

Ciao Arietta... se visiti un momentino il mio blog potrai trovare un regalino per te e anche una piccola nota affianco al tuo nome..
Un bacio

Arietta ha detto...

Michela, mi spiace cosa hai avuto? In bocca al lupo per tutto allora, un abbraccio!

Onde, ho visto cara, appena posso ti rispondo, oggi è una giornata in cui sarò fuori! Baci!

Vale, Federica, grazie, ciao!

Romy, è bello mettere qualcosa di colorato nel piatto vero? Un abbraccio!

Juls, attendo trepidante la tua sperimentazione, magari mi dai qualche idea! Baci!!

Arietta ha detto...

Maya, in effetti per certe qualità ci vuole davvero parecchio tempo! :-( Un abbraccio!

Katty, grazie!

Aiuolik, prova nei reparti etnici di un grande supermercato! :-) Un abbraccio!

Fiordivanilla, grazie del pensiero, un abbraccio!!

Dolcetto ha detto...

Ma che bel piattino unico... mamma mia che bontà!!!!
Bravissima come sempre Arietta cara!

Elga ha detto...

Bellissimo piatto, lo vorrei qui al lavoro adesso!!!

ღ Sara ღ ha detto...

meraviglioso piatto!! e la presentazione poi...fantasticissima, come sempre!

babi ha detto...

Adoro i sapori orientali e questo piatto dev'essere una vera delizia!

Alessandra ha detto...

ciao,sono alessandra...sul mio blog ho messo la ricetta della tua torta di rose,con riferimento a te ovviamente,spero non ti infastidisca..se vuoi puoi dare un'occhiata...:
ilparadisodelledolcezze.blogspot
ciao e grazie