lunedì 26 ottobre 2009

Crespelle saracene con cipolle, patate e Asiago


Solitamente non sono così autocelebrativa. Cioè, è vero che vi suggerisco di provare determinate ricette che mi sono piaciute, ma non è che mi autoproclamo detentrice della verità assoluta su questa o quell'altra. Anche perchè, poi, i gusti son gusti, no? ;-) Premesso questo doveroso incipit, ora DIMENTICATE tutto quello che ho appena detto (un po' alla Giucas Casella: quando lo dico io...). Questa ricetta che vi propongo oggi DOVETE FARLA. Imperativo assoluto, yes! Perchè è troppo, troppo buona.

Vi spiego un po' come è andata.

Primo. Era da tempo che meditavo un modo di far fuori la farina di grano saraceno avanzata dalla relativa torta e dalle stelline con pecorino e olive verdi: cosa alquanto difficoltosa dato che, dopo averla cercata infruttuosamente per mari e monti, l'avevo finalmente trovata al Naturasì, portandone a casa non uno ma ben due pacchi (della serie
nonsisamai...e poi vai con l'opera di smaltimento selvaggio!).
Secondo. Essendo io una grande amante della pasta al forno, la ricetta di queste crespelle saracene mi era subito caduta all'occhio, non aspettavo altro che il momento giusto per farla fruttare.
Terzo. Non vi nego di essere un po' in fissa, ultimamente, con le varie declinazioni di patate + cipolle&affini + formaggio, perchè ve ne sarete certamente già accorti qui. Posso solo aggiungere che le crespelle di grano saraceno, con la loro rusticità ed insieme la loro sorprendente delicatezza,
sono davvero un ottimo legante per questi tre ingredienti: è stato un successone!



PASTELLA X CRESPELLE SARACENE


ricetta tratta da "Tutto al forno - vol.1" - I libri di Sale & Pepe

Ingredienti x 500 gr di pastella (8-12 crespelle, a seconda dello spessore):

2 uova

65 gr di farina 00

60 gr di farina di grano saraceno
350 ml di latte freddo

30 gr di burro fuso

sale


In una ciotola sbattete con una frusta le uova, le farine setacciate, il burro, il latte e il sale. Filtrate il composto con un colino a maglie fitte. Coprite e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.


CRESPELLE SARACENE CON CIPOLLE, PATATE E ASIAGO

ricetta tratta e modificata da "Tutto al forno - vol.1" - I libri di Sale & Pepe


Ingredienti:


Per le crespelle:

500 gr di pastella per crespelle saracene


Per la farcia:
30 ml di olio d'oliva (io ne ho usato la metà, quanto sufficiente per coprire il fondo della padella)

150 gr di cipolle bionde (al netto dagli scarti)

150 gr di patate (al netto dagli scarti)
150 gr di Asiago

sale e pepe

30 ml di brodo (o acqua calda)
30 gr di parmigiano o grana grattugiato


Inoltre, per gratinare:

besciamella o burro + grana

Tagliate le patate a fette sottili e sbollentatele per 3 minuti in acqua bollente o cuocetele per 5 minuti al vapore. Fate appassire la cipolla tagliata a rondelle sottili nell'olio, aggiungete le patate e rosolate. Versate il brodo (o acqua bollente in cui avete cotto le patate) e cuocete per 5 minuti con il coperchio, controllando che la farcia si asciughi. Togliete dal fuoco e aggiungete l'Asiago a dadini e il formaggio grattugiato, che cominceranno a sciogliersi e ad amalgamarsi. Mescolate delicatamente e fate raffreddare.


Preparate le crespelle in una padellina antiaderente di 18 cm di diametro unta con un velo di burro. Versateci un mestolino di pastella (30-40 gr), ruotate in modo che ricopra il fondo, dorate per qualche istante, avendo cura di staccare la crespella via via con una spatolina di legno, quindi giratela con l'ausilio di pinze da cucina e fare dorare anche dall'altro lato. Preparate tutte le crespelle e lasciatele raffreddare.


Farcitele, piegatele a mezzaluna, schiacciatele delicatamente e piegatele di nuovo a formare un triangolo. Gratinatele in forno a 210° coperte di besciamella o spennellate di burro e cosparse di grana.

42 commenti:

Carolina ha detto...

Tranquilla, non me lo farò ripetere... ;)
Sai che anche io oggi ho postato una ricetta che utilizza il grano saraceno?! Devo confessarti che l'ho scoperto da pochissimo, ma pare che non potrò più farne a meno tanto mi ha entusiasmata!
Bravissima come sempre cara Arietta.
Ti auguro una buona serata!

Lauretta and Mary ha detto...

Caspita!! sono super invitanti!! ora ci compriamo 2 pacchi di farina anche noi e li usiamo pari pari a come li hai usati tu!! baci

Albicocca83 ha detto...

Adoro l'imperativo assoluto in cucina ;)..queste crespelle devono essere sicuramente buonissime...quindi,signorsisignorA le provo ...e le fò sapere ;)bacioni tesoro!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

di queste mi sembra di sentirne il profumino anche attraverso il monitor:-)davvero gustose!!!bacioni imma

Benedetta ha detto...

alloooora, la pasta con il grano saraceno l'ho provata e concordo che è ottima, quel sapore ruvido da' una marcia in piu', l'idea delle cipolle, le patate e l'asiago mi intriga veramente tantissimo...e se insisti cosi' tanto penso proprio che mi faro' tentare e provero'! un abbraccio cara

Federica ha detto...

caspita devono essere buonissimi!

elisa ha detto...

Ho letto il titolo ed ho pensato 2caspita, queste le devo fare". Credo proprio che seguirò il tuo categorico consiglio!

Simo ha detto...

Le crespelle le ho sempre fatte con la normale farina bianca, ultimamente ne vedo spesso fatte col saraceno...voglio provare anch'io!
le tue devono essere squisite

GuyaB ha detto...

Anch'io ho della farina di grano saraceno da smaltire..! proverò, proverò...tra l'altro ho mangiato delle crepe con il grano saraceno in quebec ed erano buonissime!

Se hai ancora della farina avanzata prova a farci il pane!è buonissimo!

Milla ha detto...

Mi fido ciecamente e domenica potrebbe essere una buona giornata per farle ed assaporarle! a presto

Castagna e Albicocca ha detto...

assolutamente le farò! Pure io ho della farina di grano saraceno da finire e avevo adocchiatto le crespelle..avevo pensato ad un altro ripieno ma il tuo mi sembra formidabile!
Castagna

BARBARA ha detto...

Complimenti! devo assolutamente trovare la farina di grano saraceno...

Cenerentola ha detto...

davvero un ottimo abbinamento per queste crespelle al grano saraceno! complimenti arietta, spero di riuscire a provarle! baciii

Helen ha detto...

Oh mamma questa ricetta sembra proprio deliziosa...La proverò a breve^^
Un unica cosa...Se diminuissi la quantità di cipolle le crespelle "perderebbero" molto?

ELel ha detto...

Ok agli ordini lo farò...ma posso evitare la cipolla che non mi piace?? ;-P

Daphne ha detto...

Mi fido del tuo suggerimento "imperativo" ^_^
Personalmente trovo la farina di grano saraceno molto buona e cerco sempre di infilarci qualche grammo un po dappertutto.
E' divertente mixare farine diverse, consistenze nuove e appetitose :)
Le tue crespelle sono certamente da provare, segno!

Aiuolik ha detto...

Se dici che DOBBIAMO provare chi sono io per dire il contrario? :-) E' questione solo di tempo, sai com'è ho una lista di ricette da provare lunghissima, quasi infinita!

Arietta ha detto...

Carolina,ho visto al volo, ieri, la torta di grano saraceno...buonissima, l'ho provata anche io! Se ti è piaciuta questa farina non potrai farti mancare nemmeno le stelline pecorino e olive verdi! Io vorrei farci del pane, prossimamente! Buona giornata!

Lauretta & Mary, pensate che me ne avanza ancora! Questa farina sembra riprodursi a tradimento ;-)

Albicocca83: tesora!! Ma che splendida sorpresa leggerti! Sono proprio felice di questo outing! Se provi le crespelle aspetto il tuo impietoso giudizio, ok? Ma sono sicura che piaceranno, sono troppo buone! Baci!

Dolci a gogo, grazie molte Imma, buona giornata!

Benedetta, hai fatto anche tu le crepes? Buonissime vero? Estremamente delicate, poi, non credevo! Fatti tentare, dai, dai.... Bacioni!

Arietta ha detto...

Federica, grazie!

Elisa, e a me non può che fare molto piacere! :-)

Simo, davvero? A me non sono ancora capitate, a parte che dal suddetto libro! Però sono curiosa di tentare nuove, gustose, farcie!

Milla, ho letto anche della quiche: ma bene! Mi fa piacerissimo! Sono convinta che queste crespelle, dunque, potrebbero conquistare anche te! Buona giornata!

GuyaB, in Quebec? Me curiosa: con cosa erano farcite? Andiamo bene, sono già affamata a quest'ora...
Il pane è sicuramente tra le prossime "vittime" che la mia farina mieterà ;-)

Arietta ha detto...

Castagna, ora sono curiosa di sapere anche il tuo ripieno: ne voglio provare di vari tipi, perchè secondo me ce ne sono diversi (li ho già in mente...) che si presterebbero a meraviglia!

Barbara, la trovi senza problemi al Naturasì: per quanto mi riguarda è l'unico "spacciatore" che ho trovato :-P

Cenerentola, lo spero anche io, sono irrinunciabili a mio giudizio: io ho aspettato fin troppo!!! ;-)

Helen, qui sono un po' di parte, amando molto il sapore di cipolle/scalogni/porri ti risponderei di no, nel senso che il bilanciamento di sapori ne risentirebbe indubbiamente. Alla fine 150 gr di cipolle non sono poi tante, una cipolla media diciamo... Ma se proprio non ti piace, prova a ridurla, magari risulteranno solo un po' meno peculiari e saporite!

Elel, ti rimando alla risposta qui sopra! D'altra parte, se non ti piace, non posso mica obbligarti :-D Ciao!

barbara ha detto...

dato che in famiglia siamo clienti fissi di NaturaSì mi toccherà comprare la farina di grano saraceno per provare questa deliziosa ricetta! Slurp!

Micaela ha detto...

avevo già "alluzzato" le foto ieri su Flickr... non ti nego che aspettavo con ansia la ricetta, poi dopo tutto quello che scrivi non posso far finta di niente!!! devo dire che sei bravissima a persuadere la gente!!! mi hai convinta al primo colpo! copiata! ;-)

Virò ha detto...

Questo post profuma di Valtellina, dove ho trascorso le estati ed i Natali della mia infanzia ed a cui associo in automatico tutto ciò che ha a che fare con il grano saraceno.

Anch'io utilizzo questa farina, oltre che per i mitici pizzoccheri, per la pastella delle crepes, che trovo riescano con...più carattere!

Mi piace molto il ripieno che proponi, non avevo mai pensato infatti alla cipolla per legare i sapori degli altri ingredienti: idea decisamente azzeccata!

Lady Cocca ha detto...

Arietta ciao il pdf della raccolta fior di carciofo è pronto...se ti va vieni a prenderlo...ciaooo

Elga ha detto...

Mi sono già innamorata di loro!!!! Bellissime e saporite, incontrano decisamente il mio gusto!

Arietta ha detto...

Daphne, grazie cara! ;-) La farina saracena fa impazzire anche me, come tante altre: da un po' di tempo si è aggiunta anche questa passione, ma non ho ancora provato tutti i tipi che vorrei.... Buona giornata!

Aiuolik, sono stata troppo autoritaria? Per la lista di ricette....non sai quanto ti capisco!!!

Barbara, il Naturasì è l'ennesimo paese della perdizione, almeno per quanto mi riguarda! Vedo che anche per te è così...quindi sì, mia cara, ti tocca ^_^

Micaela, "alluzzato", che simpatico termine! Significa qualcosa tipo "puntato"? :-D No,non puoi assolutamente fare finta di nulla ora, sono troppo buone e sono certa che ti piaceranno molto. La ricetta è persuasiva di per sè, io sono una mezza calzetta a convincere la gente! bacioni!

Arietta ha detto...

Virò, pur non essendo stata in Valtellina, ti dirò che mi hanno ispirato la medesima sensazione territoriale: forse per la loro rusticità? I pizzoccheri mi mancano, ma spero non per molto! Anche tu hai riscontrato queste crepes meravigliosamente gustose e delicate? Il ripieno è favoloso, non posso che consigliartelo: tu come le hai fatte (me curiosa)? Buon pomeriggio!

Lady Cocca, grazie della segnalazione! E le crespelle ti sono piaciute? ;-)

Elga, in effetti è un genere di sapore "dalla forte personalità" che associavo molto ai tuoi gusti! Non mi sbagliavo! :-)

pizzicotto77 ha detto...

Vabbè allorea dobbiamo andare a comprare gli ingredienti e non ci resta che provarla. un bacione

Onde99 ha detto...

Lo sai cara che appena ho letto il titolo mi sono detta "Arietta ha il mio stesso libro"! Infatti vedo che hai comprato l'estratto che c'era in allegato a Sale&Pepe, io ho il volume originale, che è davvero bello e completo e non mi ha mai tradita con dosi o tempi sbagliati. Sono molto curiosa di provare queste crespelle, purtroppo la mia farina di grano saraceno l'hanno smaltita i bachini, ma vedrò di procurarmene un altra confezione e magari stavolta la terrò in frigo!

silvia ha detto...

Mammamia che profuuuuumooo!!!
Buona idea da copiarti!!!

v@le ha detto...

SEguirò il tuo consiglio..hai ragione son proprio da provare mi ispirano di brutto!!:)
dopo aver passato un week end in francia mi son appassionata anche io alle creps salate!

ciao
vale

il_cercat0re ha detto...

è qualche giorno che ho una voglia di crepes... a vedere queste poi... che bontà!

manu e silvia ha detto...

Per noi questa farina nel salato è una rivelazione! dà quel tocco di rusticità ch espesos manca in una farina integrale!
ottimo l'abbinamento con cipolle e patate: si sposano benissimo ed ammorbiditi dall'asiago!
un bacione

Virò ha detto...

@Arietta: nella buona tradizione valtellinese con il bitto (quando lo trovo) o, in sostituzione, la fontina e poi speck o porcini (o entrambi!).

Poi, anche in versione dolce, con la marmellata di mirtilli o con una crema al cioccolato e rosellina di panna montata (e va beh, dai, la dieta la comincio lunedì!)

Adesso però mi hai fatto venire una voglia...

Elena ha detto...

devo provare a farle DEVO assolutamente provare a farle!!!!
Da oggi prenderò sovente spunto dal tuo blog per le mie cene (mio marito ringrazia!)

Arietta ha detto...

Pizzicotto77, vedo che sono stata sufficientemente convincente :-)

Onde99, ma dai, quindi c'è proprio un libro? Raccontami, raccontami...Ormai i libri di cucina stanno diventando per me un tormentone, non ho davvero più spazio! Dallo stesso allegato avevo preso la ricetta dei panini ai semi vari, ottimi anche quelli! Mi dispiace per la tua farina, fortunatamente qui, nella dispensa dei miei, non abbiamo ancora mai avuto problemi di quel genere :-(

Silvia, prego, fai pure: copie di questo tipo sono benaccette ;-)

V@le, se sei di ritorno dalla patria delle crepes (anche se io in Francia le ho mangiate solo dolci, pensa!), non puoi non provarle!

Arietta ha detto...

Il cercatore, grazie!!

Manu e Silvia, io le farine integrali le trovo tutte più o meno rustiche, ma devo ribadire che queste crepes, al contrario delle apparenze, mi han stupito per la loro delicatezza: non risultano affatto "pesanti" al palato! Buona giornata!

Virò, grazie per la tua puntualità e precisione nelle risposte. Il bitto lo bramo da tempo ma non l'ho mai trovato qui a Modena, credi che nel caso, quando farò i pizzoccheri, potrei sostituirlo con fontina (valdostana, non edamer)? O con qualche altro formaggio? Beh, devo dire che dopo questo quadretto godurioso hai fatto venire una discreta fame anche a me: in questo momento sarei per crema al cioccolato e panna montata.... A presto carissima!

Elena, piacere di conoscerti: è la tua prima volta qui? Mi fa piacere che questo piatto sia di tuo gradimento e...fammi sapere cosa ne pensa il maritino di tutte queste sperimentazioni ok? A presto!

Virò ha detto...

Sì, anche a Roma il bitto non si reperisce facilmente e quindi per i pizzoccheri lo sostituisco quasi sempre con la fontina valdostana: il risultato è ottimo!

Angie ha detto...

Sono una appassionata di crespelle, ma non ho mai utilizzato il grano saraceno!!brava!

pitichi ha detto...

Ciao Arietta! E' da tanto che volevo scriverti per farti i complimenti per il tuo blog. Io sono una di quelle che non sanno distinguere un tuorlo da un albume, in cucina entro solo per mangiare ;-)
Eppure, da quando ho scoperto il tuo blog, mi è tornata voglia di cucinare e quando mi cimento con le tue ricette faccio sempre un figurone! Quindi grazie davvero e continua così!

Arietta ha detto...

Virò,ottimo, andrò di fontina valdostana allora, nel caso mi decidessi a provarli! Grazie!

Angie, allora devi assolutamente provarlo: vedrai che squisitezza!

Pitichi, ti ringrazio moltissimo dei complimenti, davvero. Non buttarti mai giù, nessuno nasce imparato e a nessuno riesce tutto, io per prima sbaglio parecchio e molte volte non ho voglia di toccar pentola. Però basta metterci amore, nelle cose che si fanno, quali esse siano...e siamo già a metà dell'opera. Quindi grazie a te per la fiducia con cui mi segui. Spero di rileggerti presto! Ciao!

Reema dsouza ha detto...

utti i suggerimenti che hai condiviso sono incantevoli !!! Grazie.

voyance gratuite par mail