martedì 6 ottobre 2009

Quiche con patate, porri e brie

Quiche patate, porri e brie

Raffreddore pesissimo. Male ad un dente del giudizio che ogni tanto mi fa il sommo piacere di infettarsi. Starnuti continui da allergia alla polvere (ieri abbiamo smontato la vecchia cucina dal mio moroso, vi lascio immaginare l'idillio!). Insomma, le mie condizioni di salute sono ottimali, dopo questo bellissimo weekend in cui sono stata al concerto del Liga (stupendo, tra l'altro) all'Arena di Verona, ho mangiato divinamente a pranzo e degustato ottimo vino e stuzzichini a cena: ah, che sofferenza!

Uhm, cambiamo discorso e veniamo al dunque: vi piacciono le quiches vero? A me da impazzire. Ma ho come l'impressione che dovrei mangiare due quiche al dì fino alla fine dei miei giorni per provare tutte le ricette che mi ispirano e che sono, solo al momento attuale, in mio possesso. O ingozzare di quiches vitanaturaldurante tutti quelli che conosco: sarebbe per una buona causa, la scienza è sempre una buona causa no?!

Ormai faccio così, quando decido di fare una torta salata: spulcio a random le ricette che ho raccolto, leggendo solo gli ingredienti cardine. La prima che mi ispira è la prescelta. Le altre aspettano timidamente il loro turno. Stavolta i fortunati sono: Mrs. Patata, Mr. Porro e Mr. Brie. Un applauso per il loro riuscitissimo incontro: fidatevi, è da svenimento.

Quiche patate, porri e brie

QUICHE CON PATATE, PORRI E BRIE
ricetta tratta e da me modificata da qui e qui

Ingredienti:

una dose di pasta brisèe o di pasta da quiche
500 gr di patate
2 porri
150-200 gr di brie
120 gr di panna liquida
un goccio di latte
2 uova
una noce di burro
olio extravergine d'oliva q.b.
sale e pepe q.b

Lavate i porri, tagliatene la parte bianca a rondelle e saltateli in una padella con un paio di cucchiai d'olio, facendoli appassire.
Affettate sottilmente le patate pelate e lavate e cuocetele in un'altra padella in cui avrete disciolto il burro, rimestando frequentemente e prestando attenzione che non si attacchino (aggiungete eventualmente un goccino d'acqua).

Stendete la pasta brisèe o la pasta da quiche su di un foglio di carta da forno e, ribaldandovela sopra, foderatevi una tortiera da crostata: distribuite uniformemente sul fondo le patate, quindi fate uno strato con i porri ed infine aggiungete il brie tagliato a piccole fettine.

Preparate un composto mescolando con una frustina la panna con il latte e le uova, salate e pepate, quindi versatelo sul resto. Infornate a 180° per circa 30 minuti (o comunque fino a doratura) e servitela tiepida.

58 commenti:

Fra ha detto...

golosità allo stato puro!!!! la proverò quanto prima ;)
Un bacione
fra

Carolina ha detto...

Buondì Cara!
Non male il tuo we... ;)
Anche io ho problemi con i denti del giudizio da circa 2 anni. I miei hanno pensato bene di spuntare tutti insieme! Sia mai che uno solo fosse poco doloroso...
Ma veniamo alla tua dorata quiche. Che bella! Ione mangerei in gran quantità: le adoro tutte!
Devo solo decidermi a fare questa benedettissima pasta di Felder...
Buona giornata e un bacio!

Micaela ha detto...

Carissima mi dispiace per il tuo raffreddore / allergia, male al dente del giudizio e quant’altro, vedrai che passerà tutto! Per quanto riguarda questa quiches è molto originale, ho provato le patate nello strudel e devo dire che mi sono piaciute un sacco, sicuramente mi piacerà anche la versione quiche che non mancherò di provare! Un bacione.

pizzicotto77 ha detto...

Anche io le adoro. che bontà!!! e che belle marmellatine lì sotto.
un bacione

Libri e Cannella ha detto...

Uff...quando inizi a stare male poi ti viene sempre tutto insieme...ma spero che ti passi tutto in fretta!! Certo che questa bontà è una buona medicina ;)

manu e silvia ha detto...

Mamma...certo che sei presa male eh? Ma sembra ne fosse valsa la pena!!
Anche noi come te adoriamo le torte salte: quiche, strudel, o qualsiasi altra preparazione simile! E si, come te, se facessimo tute quelle che vorremmo...non ci basterebbe l'intera vita, così le programmiamo per tempo..salvco poi trovare quella che ci affascina e cambiare all'ultimo idea.
Questa quiche ce la siamo segnate anceh noi:ci incuriosiva ilcotnrasto tra il docle dei porri e delle patate con il sapore particolare del brie.
CErto che prossimamente la proveremo anche noi!
un bacione e buona guarigione.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

veramente deliziosa Ari....le quiche sono veloci e facili da preparare ma danno tanta soddisfazione al palato sopratutto questa!!!!buonissima,baci imma

Saretta ha detto...

Ho le papill che fanno la ola con questi ingredienti!!!!
Buonissima, senza dubbio!
besos

Mary ha detto...

Ho l'acquolina in bocca !

Fantasilandia ha detto...

Aryyyyy come ti capisco!!!
Io sono stata una settimana in coma per questa influenza, prima la gola e poi è scoppiata in un raffreddore bestiale!!!
Mi è venuto pure il ciclo, che peza che ero!!! Adesso mi sono ripresa ma, non del tutto, ancora ho qualche strascico!!!!
Ma passiamo alla tua stupenda quiche, ma, come fai a farle venire così bene?!?!
A me vengono bruciatizzeeeee :-(
HAi qualche segreto o bacchetta magica?!?!
Scherzooooooo
Bacini e guarisci presto!

Alessandra ha detto...

Proprio ieri sera ho provato a fare qualcosa del genere, ma è venuto fuori un miscuglio confuso che tra l'altro ho "ammazzato" con le fila e fondi (sottilette)..blaaaa.. Il tuo è spettacolare e buono ne sono certa. Complimenti.

Onde99 ha detto...

Ari, ma ci hai messo il taleggio o il brie, non ho capito... E'uguale, la trovo ugualmente buonissima e, sì, mi piacciono le quiches e sono disponibilissima ad assaggiarne due al giorno, per permetterti di fare tutti gli esperimenti che vuoi.

Arietta ha detto...

Fra, ottimo, provala che è buoniZZima! Bacione!

Carolina, a me sono usciti tutti e quattro e pensa che, se due non mi danno fastidio, gli altri due non si possono togliere altrimenti avrei gravi rischi :-( quindi mi tengo queste infezioni, finchè non si aggravano: che noia però....
La pasta di Felder mi salva sempre: ormai non compro più la brisèe, ma solo la sfoglia, che mi rifiuto ancora di fare da me... Un abbraccio!

Micaela, sono da rottamare, ma non mollo! ;-) Sono sincera, non c'è ricetta che preveda le patate che non mi piaccia: primo, secondo, contorno, salato o dolce che sia: mangio tutto! Un bacio!

Libri e Cannella, speriamo passi, mi sento un po' rinco! Niente di grave, ovviamente, ma non amo essere fiacca :-P e la medicina in questione, ahimè, è stata finita sabato....

Pizzicotto77, grazie mille!

sweetcook ha detto...

Io mi offro come cavia, la scienza è scienza ^_^ Lo facciamo per l'umanità no?

Uffi mi spiace per questo incontro di raffreddore/maldidenti/allergia che ha deciso di impossessarsi di te, ma tu combatti, mi raccomando!!

Smontaggio cucina vecchia = arrivo di quella nuova ???? :D

Ups..stavo per dimenticarmi di dirti che questa quiche è davvero troppo appetitosa ^_^ bacetti di pronta guarigione :)

Simo ha detto...

Deve essere favolosa....................

kristel ha detto...

A chi lo dici...anche io vorrei mangiare quiche dalla mattina alla sera. Domenica sera ad una cena una mia amica ne ha fatta una con spinaci e salmone. Molto buona, provala!!!

Arietta ha detto...

Manu e Silvia, sì, ne è valsa decisamente la pena ragazze! Io ci provo a programmarmi le cose da cucinare, ma c'è sempre qualche imprevisto o qualche nuova ricetta che prende prepotentemente posto...non che mi dispiaccia eh...Io ho trovato questa quiche molto gustosa e garbata: è piaciuta tanto! Un bacione!

Dolci a gogo, sono un ottimo pezzo per quando si ha poco tempo o poca voglia di stare ai fornelli..e piacciono sempre a tutti! Baci!

Saretta, davvero buona, garantisco! Ciao!

Mary, :-)

Fantasilandia, io per fortuna niente febbre, solo un po' di raschietto in gola: purtroppo sono spesso soggetta a questi sintomi, raffreddore 360 giorni l'anno tipo... Mi fa piacere tu sia sulla via della guarigione, carissima, forza e coraggio! Per la quiche: le prime che facevo, anni fa ormai :-O le brucciacchiavo anche io, ora le tengo sotto controllo: 30 minutini sono cotte, se non dovessero esserlo copro con un po' di stagnola e proseguo quanto basta, così non si coloriscono troppo, tutto qui :-) Ciao bella, un bacione!

Alessandra, come l'hai fatta? Dai non abbatterti, qualche piccolissimo accorgimento e verranno a dovere sai? Non sono complicate: per qualsiasi consiglio o idea chiedi pure, è bello aiutarsi e confrontarsi!

Onde99, hai ragione, me stordita: è con il brie, come da ricetta scritta. E' che fino all'ultimo sono stata tentata anche dal taleggio, altro abbinamento spettacolare secondo me, e nello scrivere il post mi son fatta confondere ;-) Ti abbraccio!

Sweetcook, ma quante belle caviette....io vi prendo tutte, magari ci danno anche il Nobel :-P poi pur di vederti, ti preparerei 50, ma che dico, 100 quiches!
Cucina nuova...ancora ne manca di tempo....per ora dobbiamo tirare giù dei muri, perchè lì dove c'è ora il cucinotto verrà la sala! Tra due sabati suo fratello ci pavimenta la "futura" cucina, che è la vecchia camera da letto, poi cominciamo a trasferire qualche mobile che salviamo e a comprare il resto, cioè quasi tutto...che casino eh?! :-D Tesorina, grazie, sei sempre cara: ti abbraccio e ti auguro buona giornata! :-****

Simo, :-)

Kristel, purtroppo non mi piace il salmone, ma la suggerirò senz'altro a chi lo apprezza, mi pare un bel connubio! Grazie!

Marta ha detto...

no ma è bellissima e spudoratamente golosa...!!!
Che fame...

Sara ha detto...

L'accoppiata porri e patate mi gusta da sempre nelle sere invernali sotto forma di una vellutata con i crostini (che credo dovrebbe chiamarsi crema "parmentier"), ma a una torta salata non ci avevo mai pensato, in più la tua è davvero bellissima.
Ma...se si smonta una cucina vuol dire che ce n'è una nuova in arrivo, giusto??? Racconta racconta!!
In questi giorni a Reggio c'è Casa e Tavola, se ti riprendi in tempo facci un giro, se ci vai col moroso non nel week end paga solo lui e tu entri gratis! Io ci vado domani, ciao bella!

Marti ha detto...

Uhu, sembra buonissima! LA mia coinquilina l'altro giorno ne ha fatta una simile, ed era una meraviglia; lei è la regine delle quiche salate imporvvisate °_°!
magari glie la consiglio da fare con il brie, così poi ce la fa a tutti;-)
bacioni

PS: se ti va di partecipare ha una raccolta, ne ho cominciata una ieri.. Nulla di che, è la mia prima, però mi farebbe piacere :-)

lelli ha detto...

Le quiche sono buonissime anche a me piacciono tantissimo , e direi che l'abbinamento di ingredienti che hai fatto è SPAZIALE
Complimenti ... Spero che tu ti rimetta presto :))))
Lelli

v@le ha detto...

mi disp per i tuoi malanni:(

anche io son stata a vedere liga però sabato scorso.. proprio emozionante!

ciao
vale

Arietta ha detto...

Marta, se una cosa non è golosa, non mi attira affatto! ;-)

Sara, ah, la Parmentier, che buona! Mi hai fatto venire voglia! Eh, stiamo in piena ristrutturazione, poco per volta, un passo dopo l'altro...abbiamo smontato la cucina per tirare giù i muri e fare la sala. La "nuova" cucina è nella camera da letto, a breve i pavimenti, per ora impianti e pareti...poi si concretizzeranno gli acquisti: è la parte della casa che mi fa più gola e più paura al tempo stesso, tanto ci tengo!
Uh, che bella iniziativa...peccato che noi in settimana non riusciamo e nel weekend dovremmo essere a Stoccarda, partiamo venerdì: mi racconti tutto tu? Bacioni!

Marti, com'era questa quiche? Sono curiosa ora! La mia fame di ricette non si placa mai, come vedi ;-)))

Lelli, grazie mille, sei molto gentile! :-)

V@le, il Liga non mi delude mai: stupendo!!! La cornice dell'Arena, poi.....indescrivibile!

Stefania ha detto...

Ciao,
questa ricetta è bellissima, e nonostante i malanni ti è riuscita davvero bene.
Se hai voglia di pubblicarla sulla mia raccolta, sei la benvenuta.

http://buonieveloci.blogspot.com/2009/09/il-formaggio-dallantipasto-al-dolce.html

ciao
Stefania

emilia ha detto...

...ah ma a me questo trio special piace tanto !!! Ottima. Buona giornata :-)

Lauretta and Mary ha detto...

davvero invitante!!

BARBARA ha detto...

Una quiche da urlo! Una fusione di gusti eccezionali...ho deciso! dopo esco e compr gli ingredienti!

Morena ha detto...

Beh..se le tue quiches sono come questa io mi offro per aiutarti a mangiarle!!..ottima, anche a me piacciono moltissimo!!

ciao Moré

Edi ha detto...

Adoro le quiche... e non so nemmeno io quante varianti richiamino all'ordine le mie papille stralunate! Davvero particolare, ma indubbiamente squisita!

Arietta ha detto...

Stefania, a dire il vero quando l'ho fatta, per l'esattezza sabato, stavo decisamente bene! :-D Per la raccolta, certamente, per me va benissimo!

Emilia, grazie, un abbraccio!

Lauretta and Mary, grazie!

Barbara, ottima idea: sono sicura ne rimarrai soddisfatta! Fammi sapere! Baci!

Morena, non le faccio spessissimo, mio malgrado, ma quanto mi piacciono!!!

Edi, a chi lo dici ;-) L'abbinamento non è molto peculiare ma con la sua rusticità è a colpo sicuro! Buona giornata!

Sara ha detto...

a forza di trascorrere tempo sul tuo blog mi hai attaccato l'influenza per via telematica.

Milla ha detto...

Ecco, questa la vorrei proprio per cena, peccato che non ho gli ingredienti, ma domani rimedio!!

Castagna e Albicocca ha detto...

Ma che buona! Molto autunnale...anch'io mi sono buttata sull'autunno!sono così contenta che sia cominciata questa stagione! Yuhuuuu W i porri, i funghi e il brie ci sta sopra che è una meraviglia
castagna

Virò ha detto...

Per fortuna i denti del giudizio non mi giudicano abbastanza saggia da farsi vedere!...

I porri nella quiche sono meravigliosi: più delicati delle cipolle ma altrettanto golosi.

Mancherebbe forse solo qualche spezietta: noce moscata? Paprika? Che ne dici?

Arietta ha detto...

Sara, no, davvero?! Che ti succede? :-( Io per fortuna niente influenza, solo raffreddore!!

Milla, dai, fammi sapere allora: a noi è piaciuta da matti e quando sono rientrata dal weekend era sparita!

Castagna, in effetti ho una discreta voglia anche di funghi e devo dire che in questa quiche non li vedrei affatto male!!!

Virò, sei una privilegiata, credimi! Io vorrei tanto poterli togliere, ma non mi è concesso...
Quanto alla quiche, i porri sono divini, io li amo tantissimo; per le spezie ti dirò che il complesso gusto-olfattivo è già così ricco che personalmente non aggiungerei altro, oltre al pepe. Tra le due proposte, semmai, noce moscata; la paprika non so perchè ma non ce la vedo...

Cenerentola ha detto...

sai Arietta non sei la sola ad impazzire per le quiche...io ti faccio volentieri compagnia! complimenti ottimi questi ingredienti!
buona guarigione da tutti questi malanni che ti sei beccata...mi dispiace:(!

dada ha detto...

Il prezzo del concerto? ;-) Bella torta rassicurante e molto francese, non posso che associarmi all'assaggio :-)

sabrine d'aubergine ha detto...

Cara ragazza, si allunga l'elenco delle nostre affinità! Dobbiamo infatti aggiornarlo con le quiches di porri (sarà il mio post di domani) e le confetture di prugne con cannella e noce moscata ("marmellata di finte mirabelles" postata in agosto)...
Alle quali si aggiungono un sacco di altre cose (allergia alla polvere compresa).
La tua quiche è perfetta e bellissima (mi piace il taglio quadrato dei porri...) e tu sei sempre tu... anche un po' malandata! Vedi di rimetterti in sesto e per un po' non andare in giro a smontar cucine...
Sabrine

Benedetta ha detto...

mi fai morire ari...mrs patata ahaha

io ho appena finito di rosicare vedendo il concerto in tv e tu mi dici che c'eri? aaaaah, invidiaaa

mi piace la quiche, mi offro volontaria per la scienza.baci!

Lydia ha detto...

Sei andata al concerto del Liga all'arena di Verona???!!!!!
Aaaahhhhhhh, somma invidia.
Deve essere stato strepitoso.

Bellissima questa quiche

Arietta ha detto...

Cenerentola, grazie cara! Buona giornata!!

Dada, esatto! Anche se a dire la verità mi portavo qualche sintomo già dai giorni precedenti: è stata la botta finale! Hai ragione, le sensazioni di questa avvolgente quiche sono decisamente d'Oltralpe!

Sabrine d'aubergine, hai capito quante similitudini! Alcune più piacevoli (quelle mangereccie!), altre meno (quelle allergiche!).
Il taglio quadrato è quello del brie, che ho ridotto a fettine e poi ancora a metà (mi sembrava più regolare), rigorosamente con la scorza! Un caro abbraccio!

Benedetta, maliziosa ;-)) Sìsì, io c'ero: era proprio l'ultima data, c'era gente che era lì da 10 giorni (ti lascio immaginare la spesa tra vitto, alloggio e concerti non proprio economici...)A dire il vero dovevo esserci anche lo scorso anno, ma se ricordi non fu un periodo felice per me.. Un bacione tesoro!

Lydia, ooooh yes! Era il mio terzo il concerto, sicuramente quello con la cornice più bella! Ma al Vox di Nonantola, che è poco più di un club, ce l'avevo proprio a pochissssssssimo! Strepitoso a dir poco!Buona giornata ;-)

Odeline ha detto...

Adoro questi abbinamenti

La Pirottina ha detto...

Non avevo mai pensato al connubio patata-brie!
Deve essere spettacolare.

Ciboulette ha detto...

mi e' bastato leggere il titolo della ricetta per svenire. Lq euiches sono la piu' grande invenzione dopo la pasta, non per niente i cugini francesi le usano praticamente allo stesso modo: base con infinite variazioni! Bellissime foto, sempre!

Roberta ha detto...

Mi fa piacere che tu abbi tenuto in considerazione anche la mia versione...anche la tua è splendida!

salutoni! :)

Arietta ha detto...

Odeline, La Pirottina: anche io, li trovo perfetti assieme!

Ciboulette, vedo che ha fatto su di te lo stesso effetto che ha fatto a me quando l'ho letta ;-) Sbavescion! Grazie dei complimenti, sei sempre troppo buona! Un abbraccio!

Roberta, grazie di avermi permesso di conoscere questa delizia :-) te ne sarò eternamente grata ;-)))

Roberta ha detto...

:) scusa per l'abbi senza a xD

:))

Scienziato ha detto...

Ciao,
è da poco che ho scoperto il tuo blog, ma trovo che sia veramente bello, mai una ricetta banale!
Questa ricetta è fantastica, purtroppo a me il brie non piace, ma ho provato con il formaggio da raclette e devo dire che il risultato è ottimo!

Non so sei anche un'appassionata di scienza, ma visto che di sicuro lo sei ti cucina ti saluto segnalandoti questi eventi:
http://www.festivalscienza.it/site/Home/Programma/Eventipertipo/Eventispeciali/articolo5533.html

Complimenti ancora!

Gaijina ha detto...

.... ci fidiamo, ci fidiamo.... non dubitare!

Milla ha detto...

Cara Arietta, non ricordo se te l'ho detto, cmq l'ho fatto ed è fantastico, avevi proprio ragione!bacio

Angy ha detto...

Arietta ciao, ho fatto questa torta salata attirata dal fatto che qualche vlta ho fatto la pasta con i porri e le patate e non ti dico il successo!....da rifare e segnare nelle ricette OK: Grazie!

P:S: Sai che ho trovato lo zucchero contenente pectinz di cui ti parlavo su fb?

Arietta ha detto...

Milla, grazie di averlo provato!

Angy, grazie mille cara, sono contenta ti sia piaciuta e che tu abbia lasciato qui la tua testimonianza! Finalmente hai trovato lo zucchero,dove? :-)

Angy ha detto...

L'ho trovato all' esselunga...ciao ciao!

carla ha detto...

ricetta fantastica sono estasiata dal tuo blog veramente complimenti....ciaoooo

Monique ha detto...

è UN QUARTO D'ORA CHE SONO DENTRO IL TUO BLOG!!!mi piace tantissimo.

Sara Sason ha detto...

Ciao Martina! Ho provato la tua ricetta con la pasta sfoglia ;) é buona uguale! Brava!

Alessia ha detto...

Monique, leggo solo ora il tuo commento! Spero che tu abbia voglia di passare altri quarti d'ora Insieme a me ;) a presto!

Sara Sason, grazie mille di averla provata e di avermelo fatto sapere...ma toglimi una curiosità: chi cappero è Martina?!? XD un saluto da ALESSIA ;)

cinzietta ha detto...

questa è da urlo! le ho salvate sin da quando le hai postate.
anche quella con zucchine pancetta e caprino. SOlo solo perchè anche tu usi spesso e volentieri la pasta di Felder.
grazie.
p.s. presto sarai presente nel mio blog.
buon we.