lunedì 26 gennaio 2009

Cozze gratinate


Che mia mamma detesti il pesce e che quindi in casa mia lo cucini (poco) solo io ormai lo sanno anche i muri, per tante volte che ve l'ho detto. Non sto qui a tediarvi ulteriormente, però questa ricetta non potevo non pubblicarla, sebbene le foto risalgano ormai alla vigilia di Natale...
Si tratta infatti di una delle ricette di pesce che preferisco: sin da piccola, quando non mangiavo assolutamente niente (e se dico niente fidatevi!) non mi tiravo mai indietro quando il papà ci portava al mare e, mentre mia mamma si gustava fieramente la sua cotoletta con le patate fritte, io e lui ci sbafavamo senza batter ciglio un mega vassoio di cozze gratinate!

Fu così che tre anni fa decisi che ero grande abbastanza da provarci da sola, a fare ste benedette cozze, anche se devo ammettere che il fatto che in casa mia il pesce sia praticamente tabù non mi ha molto aiutato dal punto di vista della preparazione/pulitura dello stesso, ragion per cui per questa ricetta mi avvalgo sempre di cozze mezzoguscio surgelate. Il risultato è comunque apprezzabile, anche se immagino che con molluschi freschi sarebbe tutta un'altra cosa, quindi se voi siete più pratiche di me con quegli esserini non proprio gradevoli d'aspetto...non siate titubanti, pulitevi ben bene delle cozze fresche e saltatele in padella per farle aprire, conservando poi solo la metà di guscio con il frutto.


Per questa ricetta faccio tutto a occhio. Dispongo le cozze mezzoguscio su di una placca foderata di carta forno. Preparo un composto di pangrattato, pecorino romano grattugiato, prezzemolo fresco e aglio tritati, sale e una generosa macinata di pepe, compattandolo con un po' di olio extravergine. A questo punto riempio le cozze col trito e le irroro con abbondante olio extravergine, quindi le metto a gratinare sotto il grill per 5 minuti o fino a che non formano una bella crosticina dorata. Sono ottime sia tiepide che fredde.

33 commenti:

Snooky doodle ha detto...

che bella ricettina. peccato che non adoro il pesce.

Mirtilla ha detto...

saporite!!!!
un bacione grandissimo ;)

Lo ha detto...

wow...ci credo che sono superbuone...e ti capsico ...anche io sono figlia di non amanti del pesce...e ora sono poco capace nel pulire e tutto il resto! buon lunedì

Clà ha detto...

aaah..buonissime! sono uno dei miei piatti preferiti! in casa mia siamo amanti del pesce e ciclicamente ce n sbafiamo sempre un bel po'! da noi e bandita la cotoletta ;)
buon inizio settimana!

Camomilla ha detto...

Sai bene che non sono una grande amante del pesce, però le cozze gratinate rientrano tra i pochi piatti che mangio con gusto! I miei genitori il pesce lo adorano, ma io proprio faccio fatica a farmelo piacere... Comunque di queste cozze anch'io riuscirei a divorarne un vassoio intero, sono troppo appetitose!
Un abbraccio e buon inizio settimana tesoro!

Onde99 ha detto...

Sai che le volevo fare ieri? Poi, però, non disponendo di ricette affidabili, ho desistito e ripiegato sui gamberoni... Adesso posso farmi forte della tua esperienza, grazie!!!

emilia ha detto...

A casa mia il pesce va parecchio. Le cozze gratinate poi ! .......non è Natale senza di loro.
Io me le faccio pulire dal pescivendolo, infila nella macchina e via !
Ottime.
Buona settimana :)

Mary ha detto...

buonissimi io li faccio spesso in estate , baci!

manu e silvia ha detto...

Ciao! a casa nostra il pesce piace proprio a tutti...e le mega scorpacciate non mancano di certo!
questa ricetta semplice la facciamo anche noi..è davvero ottima!!
un bacione

Claudia ha detto...

Ma che buone fatte così... io le cozze calcola le compro fresche una volta l'anno e difatti dopo la fatica per pulirle, devo lasciar passare un altro anno!! hihihihihih bacioni

Rita & Mimmo ha detto...

Quasi daccordo su tutto, abbiamo solo delle perplessità sul formaggio, qualsiasi esso sia, ma dove non sono daccordo assolutamente è l'uso delle cozze addirittura surgelate.
Non è difficile imparare ad aprirle, specie se le si amano; quando si è imparato vi si apre un orizzonte infinito di squisitezze inenerrabili e ciò che non quasta di questi tempi è che sono anche economicissime.
Vi suggerisco il nostro blog http://www.cucinasuditalia.blogspot.com
Il vostro blog l'abbiamo inserito tra i nostri preferiti per dargli una lettura più approfondita. Ci siamo arrivati cercando un liquore con i kumquat e ritorniamo a cercarlo. Arrileggerci

Fra ha detto...

Buonissime le cozze gratinate, si fa in fretta a farne fuori un vassoio intero! Un bacio e buona settimana
fra

Denise ha detto...

fantastiche le cozze gratinate...le adoro! Era tanto che non le facevo, mi hai fatto venire una voglia...gnam!!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ciao cara,le cozze gratinate le adoro...queste sono favolose!!bacioni imma

Arietta ha detto...

Ciao ragazze, grazie dei commenti...come sempre siamo divisi tra chi apprezza il pesce e chi no, come succede sempre, però è giusto avere i propri gusti! :-)
io ad es. certi tipi di pesce non li amo, ma altri da morire!!

Peccato davvero non avere sempre tempo o modo di imparare a pulire bene il pesce...e con questo mi riallaccio al commento di Rita e Mimmo, cui vorrei rispondere più nello specifico.

Come ho specificato la ricetta è fatta con pesce surgelato, opinabilissimo, per l'amor del cielo, ma mi sembra un po' assurdo ghettizzare il prodotto surgelato, a volte risolve i problemi di chi, come me,non ha tempo nè abilità per pulirselo da sola!
Quanto al formaggio posso chiedervi quale perplessità vi riservi? Io il gratin di cozze l'ho sempre sentito fare con del formaggio grattugiato, fosse esso parmigiano o pecorino. Anzi, forse è l'unica ricetta in cui non mi sento di dissociare formaggio-pesce: ritengo che così vengano saporitissime.

Per un discorso di più ampio respiro, ci tengo a precisare che io non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno, propongo solo le ricette come le ho fatte e come mi sono piaciute (oltretutto con estrema trasparenza su quanto usato, avrei potuto dire che eran fresche e nessuno se ne sarebbe accorto ;-P). Quello che penso è che non tutti abbiano il tempo o la capacità di cucinare tutto "ad hoc" e che spesso si privilegino soluzioni più semplici e veloci, ma comunque gustose e riuscite, almeno ad opinabilissima opinione di chi come me scrive, senza pretese, un blog con le sue ricette.

(sottolineo anche che vivo a Modena, forse tra le cozze surgelate e quelle sedicenti "fresche" non passa poi molto :-P)

Arrivederci!

Cipolla ha detto...

complimenti per il piatto che mi fa una gola... e per le foto davvero belle!!!

Romy ha detto...

Ah ....come ti capisco! Mio marito il pesce lo sopporta appena, e dal cancello si accorge che l'ho cucinato, dato che sente quello che per me è un profumo celestiale e per lui è....puzza di pesce! La mia mamma non lo ama per niente....mia suocera, nata in montagna, non lo sa cucinare....e io sola soletta mi devo cucinare il mio pesciolino... e sono pure abbastanza brava... ma me lo devo mangiare da sola, o con davanti delle facce non soddisfatte come la mia...Che ingiustiziaaaaa! :-( Comunque la tua ricetta è davvero buona: vedi io? Fosse per me la mangerei giorno e sera! Bacioni :-)

Elga ha detto...

Bellissime qeste cozze gratinate, e meraviglioso il piatto su cui poggiano! Sai che io compro spessissimo pesce surgelato, se non quando mio papà me lo porta a casa fresco e soprattutto già pulito:))) Quindi non ci vedo nulla di male,bacioni

Arietta ha detto...

Cipolla, sei sempre molto gentile quando passi, grazie :) un bacio!

Romy, storie di vita vissuta che mi fanno sentire meno sola ;-) Grazie del tuo contributo!!

Elga, ti ringrazio per queste tue parole, dopo il commento di prima mi sono chiesta se non avessi sbagliato a postarle...ma in fondo non c'è nulla di male, hai perfettamente ragione!
Quanto al piatto, è molto retrò :-D infatti appartiene al servizio che mia madre mise in lista nozze, fa te ^_^ baci!

Fantasilandia ha detto...

Ecco come cominciare bene la settimana!!! Con uno dei miei piatti preferiti. Sai che quando ero piccola facevamo a gara a chi ne mangiava di più?! Ho captato che piacciono anche a te, si fa la gara?! ;-D
Questa ricettuzza è sublime e le foto........da prendere a morsi il pc!!!!!
Buonissima settimana e baciuzziiiii
P.s. Ti è arrivata la mia sorpresina?

Marina ha detto...

Ehm, scusate se intervengo con una lieve precisazione da "donna di mare": le cozze non sono un pesce, sono un mollusco. Tanto è vero che anche le persone allergiche al pesce in generale (e ce ne sono) possono serenamente consumare i molluschi, quindi vongole, cozze, cannelli, bombetti, bombi e via dicendo. Quanto alla ricetta confermo che si tratta di un piatto superlativo e gustosissimo (specie quando il prodotto è fresco), con un unico difetto. Non smetteresti mai! Comunque attenzione a dove comperate le cozze e a come vengono conservate.

Arietta ha detto...

Fantasilandia, sono prontissima per una bella gara con te, ma ti avverto che sono forte eh ;-) Si, mi è arrivata la tua cartolina e ho provveduto a ringraziarti con una mail, non ti è giunta? Nel caso ti ringrazio anche qui della piacevole e dolce sorpresa :-) bacioni!

Marina, sapevo naturalmente che sono un mollusco,però credo che a livello di classificazione i molluschi siano ben inseribili nella categoria pesce vero? ;-) Non ho infatti parlato di "pesce" intendendo sogliole e compagnia bella, ma in senso lato.
Concordo con te, come ho detto, sulla preferibilità del pesce fresco...purchè fresco veramente!
ciao!

elisa ha detto...

a me piacciono da morire le cozze gratinate..le prepara spesso mia mamma e sono ottime..complimenti!

Micaela ha detto...

che buoneee, finchè ero a casa dei miei le ho sempre mangiate, adesso con quella bestiolina di marito che mi ritrovo che non mangia pesce non le faccio mai! però quasi quasi mi compro un chilo e me lo mangio tutto da sola!!! baciii

Cianfresca ha detto...

Penso che una parte di me potrebbe ingurgitarne tonnellate.. un po' come le capesante.. mamma mia.. brava cara anche se io preferisco non mettere il formaggio sul pesce.. Uff che invidia!

stelladisale ha detto...

anche io le prendo sempre surgelate le cozze, ce n'è anche di buonissime, piuttosto che rischiare che non siano fresche è meglio surgelate, non tutti abitano al mare :-)
a volte abbiamo dei pregiudizi, per esempio io pensavo che il formaggio con il pesce non si dovesse abbinare, invece ci sono ricette tradizionali dove viene abbinato, nelle cozze gratinate ci sta benissimo, poi ognuno fa come gli pare :-)

Rita & Mimmo ha detto...

Le cozze e i frutti di mare in genere sono i prodotti del mare di cui più facilmente, anzi direi, di cui assolutamente si capisce la freschezza. Vi insegnamo il segreto di Pulcinella. I frutti di mare hanno solo una condizione in cui possono essere mangiati: da vivi!
Se non sono freschi e quindi morti le valve risultano semichiuse e se le richiudiamo, tornano semichiuse, differentemente se sono freschi, reagiscono all'essere state toccate e restano chiusi. Oltre tutto la deperibilità dei frutti di mare è immediata per cui, annusandole anche a distanza, invece di sentire un piacevole odore di mare emaneranno una puzza disgustosa.
Ben difficilmente credo che un pescivendolo poco, poco serio continuerebbe a tenere sul suo banco dei frutti di mare non freschi, non venderebbe ne' gli altri ne' il pesce, che effettivamente per essere capito richiede una certa pratica, ma anche a riconoscere questo ci si può riuscire. I più difficili sono i pesci di piccola taglia: alici, sardine, ecc... ecc..., perché i pescivendoli disonesti li tengono mischiati tra freschi e meno freschi e questo può ingannare anche l'esperto, dobbiamo ammetterlo, qualche volta ci hanno fregato. Il sistema che adottiamo in generale è acquistare sempre dagli stessi e se non si è del tutto soddisfatti dirglielo senza remore, capiranno con chi hanno a che fare. A proposito di freschezza, guardatevi questa:
http://cucinasuditalia.blogspot.com/2009/01/cena-di-capodanno-2008.html
Arrileggerci.

v@le ha detto...

Buonissime le cozze gratinate!!!
a presto
vale

sweetcook ha detto...

Fortunatamente a cucinare il pesce in casa ci pensa mia madre ( a lei piace) erchè io non saprei dove mettere le mani:/
Tu te la sei cavata egregiamente, come si dice? fare di neccessità virtù?:D
Sono contenta che ti abbiano risposto dalla Compagnia del cavatappi, ero certa che si fosse trattato di un malinteso, se non avessero risposto proprio a te ci sarebbe stato di sicuro qualcosa che non andava.

Ho letto di tuo nonno, certo che sentir parlare del nazismo da persone che non conosci o dalla tv è una cosa, ma avere dei cari che ne sono stati a stretto contatto è proprio tutta un'altra.
Un abbraccio:)

essenza di vaniglia ha detto...

io adoro il pesce, e adoro in particolar modo i frutti di mare... in primis le cozze!
sono golosa dell'impepata e degli spaghetti con il sugo di cozze!
ma farei follie anche per le cozze gratinate!
capisco che sei titubante a prenderle fresche, ma il primo alleato per capire delle buone cozze è il naso! ;-)
con l'esperienza imparerai anche tu ad acquistarle fresche!!
io ho imparato da mio marito che da buon napoletano se ne intende abbastanza!
un bacione!

Arietta ha detto...

ciao a tutti! come state? io di corsa, devo andare a prendere materiale per la tesi, ma rispondo al volo!

Cianfresca, su altri pesci non uso il formaggio ma a me il gratin piace solo fatto così, ho provato anche di solo pane ma non lo gradisco! Acquista tutto un altro profumo secondo me...baci!

Stella di sale, mi fa piacere vedere che non sono una mosca bianca!! hai detto in due parole quello che forse non sono riuscita a esprimere in molte di piu! grazie!

Rita e Mimmo, grazie dei vostri consigli, proverò a studiarmeli e chissà che anche io prima o poi non mi senta più sicura in questo campo. A quanto pare voi siete dei veri esperti, sarà anche l'esperienza e la vicinanza al mare ;-)

Sweet, sei fortunella allora!! diciamo che se mi devo fare una bella mangiata di pesce...noi andiamo al ristorante al mare!!

quanto al resto...pensa che quando ero alle elementari ci fecero intervistare i nonni sugli orrori della guerra...fu molto istruttivo e fu un'esperienza che mi segnò molto! un bacione

essenza, il problema non è tanto scegliere i frutti, anche se pure lì mi dovrei affidare alla buona fede del pescivendolo. E' che faccio fatica a pulirli bene e a dirla tutta mi fanno anche senso! Quando le comprai fresche ci misi un sacco di tempo e alcune uscirono vive, cosa che mi traumatizzò: non ho un bel rapporto con gli esseri vivi che devo cuocere!!!
Penso che alla fine ciascuno faccia come riesca...tutti noi abbiamo i nostri punti deboli: nel mio caso molti tipi di carne - che non mangio- e la pulitura del pesce.
Tu sei indubbiamente fortunata ad avere il marito esperto, io vengo da una famiglia dove cucina solo mia madre e il pesce non vuole nemmeno vederlo col binocolo ;-) Nemmeno i nonni lo facevano mai, a parte le mitiche frittelle di baccalà di mia nonna. Insomma...verrò a cena da voi! :-D

ciao ciao!

Viviana ha detto...

anche a meeee anche a meeee paicciono tantissimissimo le cozze gratinateeee :))
non mettevo il formaggio, ma poi le ho assaggiate a genova dove lo mettono (mettono anche un pochino di pomodoro secondo me...) e sono buonisssimeee :)
complimenti e un bacioneee

Rita & Mimmo ha detto...

A proposito di frutti di mare e cozze in particolare, leggetevi questa:
http://ritaemimmo.blogspot.com/2007/07/33-giorno-14-ottobre-2005-venerd-al.html
Anche se non parla di Cozze Gratinate ma di frutti di mare alla "crudele"