mercoledì 3 febbraio 2010

Bibanesi home-made

I Bibanesi

Mi dispiace per quelli che appartengono a questa categoria, ma c'è sicuramente qualcuno che non conosce ancora i Bibanesi. Più o meno come io non li conoscevo fino ad un mesetto fa, quando mio padre, incaricato da mia madre di comprare dei crostini dorati per rallegrare il passato di verdure previsto per pranzo, è rientrato lamentandosi di non averne trovati ma di aver preso dal macellaio questi crostini al sesamo di cui il suddetto gli aveva decantato meraviglie, prima di farglieli pagare a peso d'oro (che già al supermercato non è che siano economici, va detto). Beh, senza tanti mezzi termini: sono favolosi e il prezzo è ampiamente giustificato. Unico problema: una volta aperta la confezione non è possibile fermarsi, ve la sparerete tutta, senza tanti complimenti. Ma una soluzione al problema c'è, e si chiama Paoletta. Vai da lei, cerca una ricetta di lievitati e ti sarà data ;)

Eccovi, quindi, la ricetta rielaborata da Paoletta sulla scorta dei famosi Bibanesi della marca Da Re, azienda che si trova a Bibano di Godega San Urbano (TV), da cui appunto il nome di Bibanesi. Si tratta di una sorta di grissinetti croccanti e friabili, aromatizzati al sesamo, perfetti da servire nel cestino del pane o come aperitivo, con un tagliere di salamino, magari un felinetto ben stagionato o del strolghino, parmigiano stagionato di ottima qualità e un calice di prosecco di Valdobbiadene o, per fare le cose in grande, come ci suggerisce Laura DV, di bollicine di Franciacorta.

Bibanesi, salame e Parmigiano


BIBANESI

Ingredienti (x 2 teglie da forno):
400 gr di farina 0
150/180 gr circa di acqua (quanta ne occorre perchè l'impasto risulti morbido come il lobo dell'orecchio, ma si stacchi dalla spianatoia)
1 cucchiaino di malto (d'orzo, di riso o quello che avete: ne trovate svariate qualità al Naturasì)
50 gr di olio extravergine d'oliva
30 gr di strutto
12 gr di lievito di birra
8 gr di sale
semi di sesamo, a piacere

Pesate in un bicchiere 150 ml di acqua tiepida e scioglietevi il lievito e il malto. Mettete la farina in una ciotola, versateci l'acqua con il lievito e il malto, date una prima impastata, aggiungendo quasi subito lo strutto, l'olio e il sale. Rivoltate il tutto sulla spianatoia e impastate brevemente a mano, per circa 10 minuti, aggiungendo, qualora servisse, dell'altra acqua (al massimo i restanti 30 gr), fino ad ottenere un impasto morbido come il lobo dell'orecchio, ma che non si attacchi dalla spianatoia. Formate con l'impasto una palla e riponetela in una ciotola sigillata con pellicola alimentare, dove la lascerete riposare 30 minuti.

Trascorso questo tempo, prendete l'impasto e, tagliandone un pezzetto alla volta, formate dei lunghi grissini grossi circa un dito, rotolandoli con le mani sulla spianatoia. Versate un po' di semi di sesamo sulla spianatoia e rotolateci sopra i grissini per farli attaccare, quindi tagliateli a pezzi di circa 5 cm, lasciandoli abbastanza irregolari (saranno più simili agli originali!).

Disponete i bibanesi su due teglie rivestite di carta da forno e lasciateli lievitare ancora per non più di un'ora. Infornateli, in forno già caldo, a 180/190° per 25 minuti, o fino a che sono dorati. Abbassate, poi, il forno a circa 150° e lasciateli tostare ancora una decina di minuti, controllandoli: devono rimanere dorati, ma diventare croccanti anche dentro.

Una volta pronti fateli raffreddare in forno spento e semiaperto (questa cosa è estremamente importante perchè vengano croccanti!). Consumateli solo una volta completamente raffreddati. Conservateli, anche per una settimana, in una scatola di latta.

57 commenti:

Federica ha detto...

bravissima..sono perfetti...e così invitanti!

Lydia ha detto...

Alessia, io sono una grande appassionata dei bibanesi.
Devo farli anch'io in casa.

P.S.Protagonista assoluto di identità golose è stato Massimo Bottura

Federica ha detto...

Semplicemente deliziosi! Bravissima

Alem ha detto...

i bibanesi mi ricordano tanto il corso sul vino che abbiamo fatto anni fa!!
lì ho scoperti lì, ma mai pensato di farli in casa, magari provo!

manuela e silvia ha detto...

Ciao! che buoni!
e son davvero bellissimi! a noi piacciono tantissimo...poi accompagnati da salumi e formaggi...una cenetta con i fiocchi!
sembrano molto semplici da fare...anche se potremmo avere difficoltà a trovare il malto...
un bacione

Simoncina ha detto...

Buonissimi!! è vero una volta che inizi sono come le ciliegie, uno tira l'altro!! da copiare subito!

♥ cool chic style ....♥ ha detto...

sapessi..mi piacciono moltissimo i bibanesi,una ricetta meravigliosa, ciao stefania

Dodò ha detto...

ecco, io per questi sfizietti impazzisco!

Alessia ha detto...

Federica, grazie! La loro bellezza sta proprio nella loro imperfezione, i miei sono anche fin troppo precisi rispetto agli originali!

Lydia, falli, sono davvero buonissimi! Allora Bottura, il mio concittadino, ha regalato emozioni? Farai un bel resoconto, vero?

Federica, grazie!

Alem, scommetto che ve li davano per non ubriacarvi nell'assaggio del vino, vero? ;) Guarda, comunque sono facilissimi e abbastanza veloci, nonostante i vari riposi.

Alessia ha detto...

Manuela e Silvia, io ci ho fatto un ottimo aperitivo a una cena con secondo e dolce. Quanto al malto: non avete un Naturasì nelle vicinanze? Lì se ne trova in abbondanza. Oppure provate in qualche Erboristeria, un'amica l'ha trovato lì, anche se a un prezzo più elevato! In alternativa sostituitelo con 1 cucchiaio di miele :)

Simoncina, esattamente...hanno quel problemino lì ;) sono troppo buoni!

Cool chi style, meno male che Paoletta ha il pallino di sperimentare ricette, vero? :)

Dodò, io vivrei solo di queste cosine! ;)

carlotta ha detto...

Adoro i bibanesi! é proprio vero, una volta che si inizia a mangiarli, si finisce il pacchetto! Hanno un sapore inconfondibile, altro che semplici grissini! mi stuzzica molto la tua preparazione... grazie!

Saretta ha detto...

Come non conoscerli?Sono una vera delizia!Li proverò, grazie della ricetta!Ah, la menzione del Franciacorta i ha fatto gongolare, proveniendo da quella Terra!!!;)
Bacione

Onde99 ha detto...

Di fronte a certi spizzichi da aperitivo io proprio non resisto, se non pensando che rischio di non gustare le pietanze successive. Il mio compagno dice sembre che bisognerebbe fare sempre cene e pranzi solo a base di antipasti e non è detto che prima o poi non adotterò questa filosofia di vita!

RicetteAmoreFantasia ha detto...

Io non li ho mai provatin ma sembrano accattivanti....li proverò e ti farò sapere.
ciao

Alessia ha detto...

Carlotta, noi li abbiamo comprati solo quella volta, ma è stata sufficiente per capire quale sarebbe stato il loro destino ogniqualvolta avessero fatto ingresso in casa. E' impossibile staccarsi! ;) Io devo dire che li ho trovati ancora più somiglianti ai Trucioli, marca Tre Mulini, dell'Eurospin, anche come forma!

Saretta, fortunella! Diciamo che il Franciacorta non ha eguali; certo, non ce lo si può concedere tutte le settimane, a mio giudizio, visto che i prezzi sono giustamente elevati!

Onde99, io ogni tanto lo faccio :D ovvio, quando siamo in famiglia...ossia quasi sempre! Sono le cene che prediligo! All'antipasto/aperitivo non so rinunciare!

RicetteAmoreFantasia, attendo il tuo giudizio! ;)

Maurina ha detto...

Piacciono moltissimo anche a me, adoro il sesamo...

Forchettina Irriverente ha detto...

Nonostante il mio stato influenzale, n mangerei comunque 2 o 3 ... mi sentirei sicuramente meglio !!! E aspetto di risentirmi meglio per prepararli anche io !!! Manu

Ale ha detto...

Alessia, sono strepitosi e io ne sono golosissima !

LaGolosastra ha detto...

azz... devo evitare lo strutto...
SONO BELLISSIMI, sei stata proprio brava!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

nemmeno io li conoscevo ma da come li hai descritti mi hai fatto venire una gran voglia di provarli!!deliziosi e poi adoro i sesamo!!bacioni imma

Alessia ha detto...

Maurina, anche io ho un'adorazione per quei semini dorati!

Forchetta Irriverente, mi spiace per la tua influenza, ma sono certa che qualcuno di questi andrebbe giù volentieri, già! Rimettiti presto, devi provarli!

Ale, grazie!!

La Golosastra, credo si possa sostituire con del burro, eviterei invece altro olio perchè è già previsto! ;)

Dolci a gogo, devi assolutamente provarli! Fanno una gran gola...

Fantasilandia ha detto...

Ma che bontàààààà
Sai che è la prima volta che ne sento parlare?!?!?! Mi sembrano gustosissimi.
Baciozziii

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Io infatti li avevo scoperti su anice e cannella e ora che vedo la tua versione mi viene prorio vogli adi replicare! Bellissime le foto!

Cristina ha detto...

Sono invitantissimi...poi visti ora che è quasi ora di pranzo!!!Fantastici...carinissima anche la foto!!!

Micaela ha detto...

adesso ho capito cosa sono sti benedetti Bibanesi.... domani devo ritirare il forno dal centro riparazione... non vedo l'ora così posso provarli!!! un bacione.

mammafelice ha detto...

Ecco, vederli a quest'ora, prima di pranzo... mi mette una fame!. Come ci starebbero bene con un bello spritz come dico io! :)

Alessia ha detto...

Fantasilandia,ma ciao cara! Ah si?! Bene, bene, ora tieniteli a mente e fidati di me, se li proverai non te li scorderai mai più ;) Bacio!

Elisakitty's Kitchen, infatti il merito della ricetta va tutto a Paoletta, io mi sono solo applicata per renderle onore ;) Grazie mille per le foto, sono sempre felice quando piacciono!

Cristina, ne ho mangiati alcuni proprio per pranzo, si sono conservati benissimo da venerdi scorso!

Micaela, allora appena ti arriva il forno...tadaaaaan! Li voglio vedere sfornati! Un abbraccio!

Mammafelice, uh eccome: anche lo spritz ci starebbe davvero una meraviglia! :D

Sofy ha detto...

Gran bella spiegazione!!!Devono essere buonissimi questi bilbanesi!Li proverò sicuramente!!

lise.charmel ha detto...

ho in casa i bibanesi infatti e non mi arrischio ad aprire il sacchetto. in compenso avevo lo strolghino ed è finito subito!
che brava a farli in casa, ti sono venuti benissimo

Angela ha detto...

Alessia ti son riusciti da Dio! Bravissima

Virò ha detto...

Guarda...non so se mi attirano di più questi o i crackerini al sesamo: è davvero una bella lotta, quindi mi sa che li farò entrambi!

Mi illumini un po' sull'uso del malto? Ho letto in una risposta ad un commento precedente che è sostituibile con il miele ma esattamente che funzione ha?

Non l'ho mai utilizzato ma lo vedo spesso comparire nelle ricette dei lievitati...

Mary ha detto...

hanno un aspetto buonissimo !

Elga ha detto...

Quanti ne ho mangiati di questi!!!! Se inizio a afrli in casa sono rovinata!!

Lievito e Spine ha detto...

Fantastici questi bibanesi, li farò senz'altro!!
Grazie!!
Eva

Ylenia ha detto...

Ciao, vorrei invitarti a fare un salto nel mio blog per renderti partecipe di un'allegra "manifestazione" tra foodblogger che vorremmo organizzare!
Ci farebbe molto piacere anche conoscere la tua opinione!
Ti aspetto...un abbraccio
Ylenia
http://cioccolarte.blogspot.com/

Fiordilatte ha detto...

aaaaaaah come c'hai ragione!sono la fine del mondo questi snack e non riesco a fermarmi se mia madre li compra. E il bello è che io non sono proprio un tipo da salato...
cmq ti sono vneuti benissimo, nulla da invidiare agli originali!

Sarah ha detto...

Ricordavo il nome, sentivo che li avevo già visti ma non ricordavo dove. Poi hai nominato Paoletta e la lucina si è accesa :)
Bellissimi!

Alice ha detto...

ma che carini!!!
non li avevo mai sentiti nominare!
li testerò di sicuro!! ;)

cristina ha detto...

anch'io li ho scoperti circa un mese fa. Il guaio è che proprio non si riesce a smettere di mangiarli.
Li ho trovati anche confezionati tipo snack, e la mia bimba li porta a scuola come merenda. Proverò senz'altro a farli, ma dove si trova lo strutto?
nb. ho fatto il pasticcio di verza ed è stato un successo (piaciuto anche al marito diffidente), i rotolini di pollo li dovrò riproporre senza aglio, ma erano bellissimi.

Cianfresca ha detto...

Io faccio parte del gruppo che non li conosceva.. ma sto cercando di uscirne! Dai sono troppo curiosa, proverò!

Alessia ha detto...

Sofy, ti ringrazio! Ti piaceranno di sicuro!

Lise.charmel, grazie, sei molto cara! Come ti capisco! A volte anche io evito di aprire le confezioni (oltre che dei Bibanesi anche di Olivia e Marino...sono deleteri!!!) per non finirmele subito! Ah, che buono lo strolghino, con questi ci sta una meraviglia...

Angela, grazie, troppo buona :)

Virò, ma certo che ti illumino, sempre che si possa definire illuminazione la mia scarsa conoscenza! ;) Allora, il malto svolge la funzione dello zucchero: essendo un dolcificante, attiva i lieviti e aiuta quindi la lievitazione. Per questo motivo, in sua mancanza, va benissimo sostituito con un cucchiaino di miele o di zucchero. Ho trovato anche questa discussione per chiarirti meglio le idee: http://www.cookaround.com/yabbse1/showthread.php?t=145574

Mary :)

Alessia ha detto...

Elga, in effetti, se vogliamo vederla in questo modo....NON fateli! :D

Lievito e spine, grazie a te!

Ylenia, grazie della segnalazione, quando mi sarà possibile farò un salto a dare un occhio, sono giorni un po' così questi...

Fiordilatte, io invece devo essere l'opposto di te: mi piacciono i dolci, ma preferisco di gran lunga il salato, specie tutti i prodotti da forno, che dramma! I miei sono un po' più precisi degli originali, che sono simpaticamente diversi l'uno dall'altro, ma comunque buonissimi!

Sarah, ciao! Sei tornata? Mi fa piacere, è importante recuperare le proprie abitudini, anche se il periodo te le ha sconvolte. Ti abbraccio forte forte!

Alessia ha detto...

Alice, grazie! Fammi sapere, allora! Anche se sono sicura che una volta provati...sono come una droga!

Cristina, sono deleteri!! Ma dai, in mini-dose non li avevo mai visti: interessanti, soprattutto da portarsi dietro come snack veloce in borsetta (uno però eh!) ;)
Lo strutto lo trovi anche al supermercato, nel banco frigo dove ci sono solitamente pancetta a cubetti, lardo, wurstel ecc. però devo dire che non lo trovo di buona qualità, quindi sarebbe assolutamente preferibile farselo vendere dal fornaio o dal macellaio ;) Hai provato il rumbledethumps quindi? Accidenti, è stato un successone, non credevo! I rotolini in effetti sono un po' agliosi, ma io adoro l'aglio e non ho pensato a ridurlo, ne ho solo usato uno spicchio piccolino, lì bisogna regolarsi a gusto proprio! :)

Cianfresca, benvenuta tra i Bibanesi-dipendenti-mica-tanto-anonimi ;)

Vale ha detto...

ti sono venuti perfetti!! e grazie per la descrizione precisa.. così li posso rifare anche io senza problemi! ciao ciao

Franci [dolce casa] ha detto...

Sarà l'ora, sarà non so che...ma a me a vederli con quel salamino e il parmigianino mi è venuta l'acquolina!!!!
Ti seguo sempre
Un abbraccio
Franci

v@le ha detto...

come ti sono venuti bene... buonissimi
uno tira l'altro aaahhh

baci
vale

Piccipotta ha detto...

non li ho mai fatti..
mi intrigano tantissimo.. ;)
bacione

Alessia ha detto...

Vale, cerco sempre di essere precisa e di specificare al massimo ricette già di per loro chiare ed esaustive! Lo faccio per chi legge ma anche per me ;) così mi ricordo! Fammi sapere!

Franci, grazie cara, anche per me è sempre un piacere quando passi e lasci le tue impressioni! Un abbraccio a te!

V@le, grazie! :)

Piccipotta, sono assolutamente da provare ;) Un abbraccio

terry ha detto...

Li conosco e li adoro!!!
grande l'idea di riprodurli in casa...ti son venuti benissimo!!!!:)

Virò ha detto...

Grazie dei chiarimenti sul malto e del link interessante...

Un'ultima domanda: hai detto che ci sono malti di vario genere, tu quale hai usato?

Domani faccio un salto da Natura sì così vado sul sicuro, visto che domenica questi grissini saranno nel mio forno...

Alessia ha detto...

Terry, il merito dell'idea va tutto a Paoletta, io mi sono solo cimentata...devo ammettere, con successo ;)

Virò, ti dico per certo che esistono il malto d'orzo, il malto di riso, il malto di mais e il malto di carruba: i prezzi sono differenti, vanno dal più economico, che mi sembra fosse il malto di mais, al più caro, quello di carruba. Non so se ne esistano anche altri, al Naturasì ho visto questi. Io ho acquistato il classico malto d'orzo, ma credo che ai nostri fini uno valga decisamente l'altro! ;)

Luciana ha detto...

Buoni sicuramente li farò con i semi di finocchio...a presto

Alessia ha detto...

Luciana, io adoro i semi di finocchio, saranno sicuramente buonissimi comunque, anche se...non saranno più Bibanesi, dato che si caratterizzano proprio per i semi di sesamo. Ah, io nel caso dei semi di finocchio, eviterei di rotolarceli sopra, ma li metterei nell'impasto: essendo molto più profumati e persistenti, credo il tutto risulterebbe eccessivo. Fammi sapere ;)

Serena ha detto...

Buon pomeriggio, l'altro giorno ho testato i tuoi bibanesi, devo dire che il sapore è ottimo, l'unica cosa però è che mi sono venuti un po' troppo scuretti, la prossima volta terrò la temperatura del forno un pochino più bassa.
Appena riesco metterò la foto nel mio blog.
Gazie e alla prossima.
Serena

Alessia ha detto...

Serena, grazie di avermi informata :) mi spiace che la resa non sia stata perfettissima, purtroppo, come dico sempre, ciascuno per la cottura deve regolarsi con il proprio forno, perchè ogni forno cuoce di più o di meno e i tempi e le temperature sono sempre relative. Magari la prossima volta controlla quando sono dorati :) A presto e grazie di aver provato la ricetta!

Etta ha detto...

Alessia io ADORO i bibanesiiiiiiii... devo assolutamente provare questa ricetta!!!

Grazie!!
Etta

Debora ha detto...

I bibanesi! Io ne vado matta! Mi piacciono semplici, integrali, al kamut, al sesamo non li avevo mai visti. Sicuramente sono buoni.... Ricetta da segnare e rifare sicuramente!