mercoledì 3 marzo 2010

Brutto ma buono: non il biscotto, lo strudel (salato)

Strudel di cavoletti di Bruxelles e patate

Avete qualcosa che vi riesce buono, ma brutto, brutto, brutto (aiutatemi a dirlo: BRUTTO!)? Io sì, ed è lo strudel. Non lo strudel classico, nossignore, trattasi dello strudel salato. Mi riescono orrendissimi. Sia perchè la farcia è solitamente troppa, e troppo pesante, sia perchè le ricette si scordano sempre di evidenziare in cinque colori diversi e con sirena d'allarme a tripla tonalità che gli ingredienti del ripieno van fatti raffreddare prima di metterli sulla pasta sfoglia e io, che di pazienza ne ho risaputamente poca, solitamente li sbatto sull'impasto appena intiepiditi, col risultato, tragico of course, che questo si scioglie inesorabilmente sotto il calore e mi tocca arrotolarlo alla meno peggio, pregando che qualche ortaggio (nella specie, qualche cavoletto di Bruxelles), non schizzi via come una pallottola impazzita. (Aspettate che ripiglio fiato!). E poi finisce che i formaggi mi rilasciano sempre l'untuosità in cottura, e la teglia mi si allaga di robaccia unticcia. Non ce la posso fare. E allora perchè persevero? Perchè solitamente, se ho la prudenza di farli con calma e in anticipo per non mangiarli appena sfornati e quindi spatasciati a mò di mappazza informe sul piatto, mi riescono poi anche piuttosto buonini. Come questo, per intenderci!

N.d.r.: la foto è ovviamente quella di una fetta avanzata; vi evito per decenza l'immagine di come l'abbiamo in verità mangiato noi, già è bruttino anche così... :)))

STRUDEL CON CAVOLETTI DI BRUXELLES E PATATE

ricetta tratta da Sale & Pepe - Febbraio 2010

Ingredienti x 6 persone:
1 rotolo di pasta sfoglia
300 gr di cavoletti di Bruxelles
250 gr di patate
80 gr di scamorza affumicata
200 gr di robiola
mezza cipolla
50 gr di burro
2 cucchiai di latte
un cucchiaio di semi di finocchio
sale e pepe

Lavate e pulite i cavoletti di Bruxelles. Lavate le patate e pelatele. Lessate le due verdure separatamente in acqua bollente salata e scolatele al dente. Affettate le patate e tagliate i cavoletti a metà. Fate appassire la cipolla tritata in un tegame con 30 gr di burro; aggiungete le verdure, i semi di finocchio, salate, pepate e rosolate il tutto per 2-3 minuti.

Srotolate la pasta sfoglia mantenendo il suo foglio di carta da forno. Copritela con la scamorza grattugiata con una grattugia a fori larghi e assotigliatela con il mattarello, facendo aderire bene il formaggio. Rovesciate quindi la sfoglia, in modo che la scamorza resti sotto.

Stemperate la robiola con il latte e unitela al composto di verdure lasciato raffreddare. Distribuite il composto sulla pasta, che richiuderete ai lati sulla farcia, e avvolgetela a rotolo, sigillando bene i bordi. Trasferite lo strudel con la sua carta da forno su una teglia, spennellatelo con il restante burro fuso [io ho utilizzato dell'uovo sbattuto che mi era avanzato da un'altra preparazione, ecco perchè è così dorato] e cuocetelo in forno caldo a 180° per 30 minuti. Servite appena tiepido.

34 commenti:

carlotta ha detto...

giusto ieri sera ho assaggiato per la prima volta i cavoletti di Bruxelles e me ne sono innamorata, il tuo strudel (che a me pare anche bello) casca a fagiolo! Notte e baci!

Lydia ha detto...

Ale, ma lo sai che io i cavoletti di Bruxelles non riesco proprio a mangiarli??
Comunque complimenti ;-))

Federica ha detto...

A me poi tanto bruttino non mi sembra mica! Anzi, mi venissero così brutti i rotoli in genere (e non solo lo strudel)! Questa farcia dev'essere davvero gustosa, adoro i cavolini di Bruxelles. Baci, buona giornata

terry ha detto...

L'importante è che sia BUONO!
e questo visto gli ingredienti credo lo sia ampiamente!:)
bella ricettina!

Alessia ha detto...

Carlotta, io li ho mangiati per la prima volta qualche anno fa, non li prendo spesso ma non mi dispiacciono affatto!

Lydia, tutti noi abbiamo qualcosa che proprio non ci va giù, pazienza, sarà per la prossima e...grazie dei complimenti :)))

Federica, intero era decisamente informe, poi la scamorza affumicata incorporata sulla pasta con il mattarello+l'uovo spennellato mi hanno dato una resa un po' troppo dorata! Usate il burro fuso, quindi ;)

Terry, io non mi accontento mai, si sa :P però buono lo era davvero!

Carolina ha detto...

Buongiorno Alessia!
Ah, ah, ah, che ridere... Mi immagino la scenetta e la trovo divertentissima!
Ho provato solo una volta a fare uno strudel salato e mi ricordo che non fu proprio una passeggiatina... ;)
Comunque sia, con quel ripieno ricco che si ritrova deve essere una bontà.
Buona giornata!

Alem ha detto...

vuoi vedere forse la foto dello sformato che ho postato questa mattina????

Ago ha detto...

:-DDDD Ciao Alessia! Mi hai fatto proprio ridere con il tuo racconto, sei proprio simpatica! :-D
Lo strudel...il tuo non mi pare affatto male, anzi...per me è diventata un'impresa riuscire a farlo! Il fatto è che mi sono messa in testa di riuscire a farlo con la pasta da strudel, appunto, e non mi riesceeeee :-(((
Mi piace molto il tuo ripieno, magari lo provo in una focaccetta :-P
Bacissimiiii
Ago :-D

Gloria ha detto...

Non amo i cavoletti ma non ho mai provato uno strudel salato, potrei farlo sostituendoli... Bellezza a parte, l'importante è che sia buono!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

"spatasciati a mò di mappazza" sto ancora a ride! Nooo! Senti alla fine è il risultato che conta se è buono è buono e non ho dubbi che lo sia.
Bacini e buona giornata

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Lo devo ammettere, a me se un piatto é bello ma non nuono non mi piace. Blea!
Meglio brutto ma buono :p

Onde99 ha detto...

Questo post potrei averlo scritto io! Col cavolo che lo strudel fatto con la sfoglia pronta è la classica ricetta da aggredire la sera al rientro dall'ufficio!!! Perché le ricette non specificano che il ripieno va fatto raffreddare? Anch'io incorro sempre nei tuoi stessi inconvenienti, ma il risultato, pur essendo orrendo, è talmente buono...

arabafelice ha detto...

Ammetto che i cavoletti di Bruxelles proprio non mi vanno giu', pero' che bella idea lo strudel salato, non l'ho mai fatto...e la fetta non sembra poi cosi' brutta come dici ;-)

Vale ha detto...

ahahhah, in quanto a pazienza io non posso insegnare nulla a nessuno!! beh dai, disavventure a parte l'importante è che sia buono... e questo, con questo ripeieno, non può assolutamente non esserlo! baci
Vale

Moscerino ha detto...

eh eh eh!! certo che ci è capitato!! anzi, giusto ieri sera ho fatto dei muffins, buoni buoni buoni ma....bruttissimi!!!!! sto ancora cercando il modo di fotografarli (ma se non mi sbrigo li avremo mangiati tutti prima di riuscirci!!!).
comunque la foto è più che dignitosa, visto il soggetto, anzi la fetta di strudel è proprio invitante!

manuela e silvia ha detto...

Eh si..purtroppo ci capita anche troppo spesso: ricetta perfetta, seguita con cura..ma alla fine una schifezza estetica!
perlomeno la ricetta poi è buona però!!
ottimo il tuo strudel! tutti ingredienti semplice e delicati, tranne la scamorza affumicata, che dà un sapore in più!!
da provare!
bacioni

minnie ha detto...

eh nonono!!! proprio i cavoletti non mi vanno e a quanto ho letto qui sopra sono in buona compagnia :)
macchisseneimporta se è brutto? l'importante è che ti sia piaciuto:)

Alessia ha detto...

Carolina, buongiorno cara Caro...eheheh! Io non so come mai debba essere così difficile arrotolare decentemente uno strudel e, soprattutto, far sì che l'arrotolatura mantenga la forma una volta in forno! Mistero! :) Un abbraccio

Alem, anche gli sformati non sono un granchè fotogenici, vero? :)

Ago, ma ciao! Sono felice se ti ho strappato qualche sorriso, almeno...Anche io ho provato in tutti i modi, di solito quelli dolci mi escono belli, quelli salati in pochissime eccezioni! Mmm...buono anche con la focaccetta o perchè no, in una torta salata, che dici? Un bacio!

Gloria, siete in tante leggo, peccato! Potresti farlo ugualmente, sostituendolo con verdure che ti garbano!

Elisakitty's Kitchen, ciao bella! Eheheh, sì, faccio dei paciughi che non ti immagini, per fortuna che mi dicono sempre che tanto s'ha da masticarlo per mangiarlo, tanto non scende intero :P Un bacio!

Alessia ha detto...

Camalyca, tra brutto e buono preferisco anche io buono ovviamente, ma fosse anche bello, sarebbe molto meglio :D mi arrabbierei meno! ;)

Onde99, col cavolo, o col cavoletto in questo caso ;) esatto! Trovo più pratica ed esteticamente ineccepibile la classica quiche, con lo strudel è sempre un terno al lotto! Il bello è che ormai lo so che devo aspettare e far raffreddare il tutto, ma boh, ogni volta spero di accelerare i tempi e di farcela lo stesso! Mea culpa!

Arabafelice, quanta avversione ai cavoletti, non credevo! Diciamo che non sono tra le mie verdure preferite ma non li disdegno, anche in splendide padellate, sono così simpatici...invece niente, non li volete...sniff sniff.. :) ps. se vuoi provarne uno divino, trovi sul blog la ricetta di quello con pere, parmigiano, pancetta e noci: è da sturbo!

Vale, la pazienza è un tarlo per molte, roba da matti :D

Alessia ha detto...

Moscerino, anche i muffins sono un terno al lotto, a volte mi sono usciti di forme davvero imbarazzanti e impresentabili :D vai a capire! Ti ringrazio per avermi risollevato sull'aspetto della foto, sono felice che renda l'idea! Un bacio!

Manuela e Silvia, mah, non mi capita spessissimo, ma quando capita è dura rendere un piatto gustoso con una foto! A me questo strudel è piaciuto un sacco, i sapori che si incontrano sono tutti molto gradevoli assieme, nella loro diversità!

Minnie, un'altra...niente, sti cavoletti non vi vanno giù eh? :( Peccato, sarà per la prossima volta! Un abbraccio :)

cavoliamerenda ha detto...

che sollievo sentire che non capita solo a me!
classici piatti infotografabili pieni di "danni da impazienza" (io sono un asso...)

però la foto fa venire voglia di affondare la forchetta eccome, quindi non è venuta male, no? =)

lise.charmel ha detto...

io di roba che mi viene brutta, ma brutta brutta ne ho a scatafasci e purtroppo alcuni di questi non sono neanche troppo buoni.
ciò detto ADORO gli strudel salati. li ho scoperti a febbraio e li ho già fatti tre volte, per cui non fatico a credere che questo che hai realizzato fosse buonissimo

emilia ha detto...

L'unica volta che ho mangaito i cavoletti non mi hanno soddisfatta. Mi piace tutto il resto e l'idea dello strudel salato.

p.s. sapessi quante cose mi vengono bruttine !!!

Ciao :-)

v@le ha detto...

AHHHHH mi fai ridere macchè brutto?! cmq il ripieno è stra buono me la segno proprio questa ricetta
baci
vale

Virò ha detto...

Cavoletti di Bruxelles? Per me è solo il rimando ad un bel blog ma tanto adesso tu ti inventi una miriade di altri ripieni, vero?

Alessia ha detto...

Cavoliamerenda, esattamente, danni da impazienza :) ma davvero!! Eppure con altre cose non mi capita, ma con sti benedetti strudel... Se la foto ti suscita comunque appetito non è andata poi malissimo, dai :)

Lise.charmel, già, ogni tanto esce anche la ciofeca...bella o brutta che sia! In quel caso è molto peggio! Devo però dire che con gli anni le ciofeche colossali sono riuscita a evitarle, ma piccole insoddisfazioni, quelle sì! Anche a me però piacciono tanto questi rustici :)

Emilia, niente, si vede che era destino che questa ricetta non piacesse ai più! Peccato, è veramente gustosa! A presto!

V@le, mi consoli, qualcuno a cui piace allora c'è, ihihihih!

Virò, ma cosa sarà mai tutta questa avversione ai cavoletti? Ma non vi piacciono soltanto loro o anche gli altri tipi di cavoli? Comunque vi dico che questo l'han mangiato anche i miei che non amano questo genere di verdura, se gliela concio ben bene non disdegnano così tanto :) Di ripieni se ne possono fare a iosa...praticamente come per le torte salate. Fantasia libera, qui!

Sarah ha detto...

Mai assaggiato i cavoletti: la mia idiosincrasia coi cavoli è arcinota, solo che da quest'anno ho scoperto di amare i broccoli...Tutte le mie certezze stanno andando gambe all'aria, perciò potrei anche pensare di cimentarmi! :D

luna ha detto...

Ciao Arietta, era da un pò che non passavo di qui: hai pasticciato delle cose buonissime! Brava! E poi questo strudel... dev'essere buonissimo, anche se io sono una di quelle che nvece, preferirebbe una bella fettonza di torta al cioccolato e mele con rum...

Un abbraccio
luna

Dolcetto ha detto...

Non ci credo che una cosa che esce dalle tue manine possa essere orrendo!! Comunque se ti può consolare io non ho nemmeno mai fatto uno strudel salato!! Da provare sicuramente...

Merguez et Vienne ha detto...

Ciao!
Sto spulciando il tuo sito da una settimana ormai... é semplicemente eccezionale!! Mi ha dato voglia di iniziarne uno e finalmente ieri con il mio ragazzo, abbiamo deciso di lanciarci! Vai con il blog di cucina! Ti abbiamo aggiunto ai nostri "favorites" e ci siamo iscritti al tuo :) Ancora complimenti!

fuoridizucca ha detto...

Anche a me non sembra che ti sia venuto male. La foto mi invoglia e poi i cavoletti mi piacciono un sacco.......sarà perchè sono verdi?!?! Adesso proverò a farlo, perchè mi ha fatto venire l'acquolina in bocca. Complimenti

Chiaretta ha detto...

Uhhhh, anche io ho messo un segnalibro sulla ricetta dello strudel di sale&pepe, ma non l'ho ancora fatto! Bravissima e, non è per nulla brutto il tuo strudel! Bellissimo pure il piattino!
Baciotti

Alessia ha detto...

Sono in ritardissimo su queste risposte, scusate ma il tempo mi sfugge di mano! :)

Sarah, in questi anni ho scoperto tanti sapori che pensavo che non avrei mai potuto apprezzare; ne mancano tanti altri, ma mai dire mai ;) (anche se con certi tipi di carne ancora non ce la faccio....)

Luna, benritrovata! Come avrai notato in molte avrebbero preferito la torta ;) i cavoletti non piacciono a tutti! Un abbraccio

Dolcetto, adulatrice :) Fidati che faccio le mie belle...schifezze! Vai con lo strudel allora! ;)

Merguez et Vienne, benvenuti qui allora! :) Mi fa uno strano effetto sapere che ho invogliato qualcuno a creare un blog, mi inorgoglisce molto sapete? Vi auguro il meglio per la vostra avventura bloggaria! Buon divertimento e a prestissimo!

Fuoridizucca, forse la fetta sembra bella, ma intero era proprio informe ;) Mi fa piacere che i cavoletti ti piacciano...ora ti costringerò a provarlo perchè è troppo buono...eheh! A presto!

Chiaretta, oh, finalmente qualcuno che aveva notato il "brutto anatroccolo" :D Vai, vai, ti do il mio benestare per provarlo: era buonizzzzimo ;) (ps. il piattino è un vecchio servizio di mia madre che non mi ha mai detto niente finchè non mi sono appassionata alle foto, fa te ;))

ELel ha detto...

ahahah, mi hai fatto morire dal ridere!!! E non posso che supplicarti di dare almeno un occhio alla mia raccolta, perchè veramente questa ricetta è fatta a pennello per entrarci!
PS sei davvero troppo simpatica!