mercoledì 10 novembre 2010

Spiedini di manzo alla coreana

Spiedini di manzo alla coreana

Mi davate per dispersa, eh? Beh, in effetti non avreste tutti i torti...sono già passati dieci giorni dall'ultimo post e, che dirvi, sono letteralmente vo-la-ti. Complice un romantico quanto costoso (sigh!) weekend nella bella Venessssia, sono tornata lunedì al lavoro con ancora tutto da fare in casa, ohibò. Ma siccome ora sono qui (in casa per l'appunto), avendo amabilmente paccato il corso di nuoto e sto imprecando in giapponese contro quello strano essere che risponde al nome di "moroso" che ieri sera, mentre ronfavo bellamente sul divano, con la scusa di sistemare il desktop troppo affollato del mio pc, m'ha fatto secco Photoscape...dicevo, dato quanto sopra, per evitare di fare stragi al di lui ritorno dal corso di nuoto, sto cercando di raggiungere il karma scrivendo un post per voi. In alternativa, cercherò di recitare l'ohm fino ad abbioccarmi o potrei prendere a testate il televisore, visto che stan passando il programma di Frizzi che è notoriamente simpatico come un gatto nero aggrappato agli zebedei. Quando sono arrabbiata do il meglio di me, si vede? :)))


Ma veniamo a noi. Un'altra ricetta di carne, che sto cucinando molto da quando sono andata a convivere (la carne, non la ricetta in sè e per sè). O meglio, la cucino molto, sperimentando s'intende, nel weekend, mica la sera che è già tanto se non strino due braciole di coppa o due fettine di pollo. Non vi sto a spiegare in questa sede il totale disallineamento fra le mie previsioni pre e post convivenza in materia di cucina perchè mi sento un pelo in imbarazzo a confessarvelo. Anzi, sì, ve lo spiego. Sono passata dall' "Amore, quando andremo a vivere assieme ti preparo questo, ti preparo quello e poi ancora quell'altro" (segue sguardo scettico del fetentone che -va detto- si è rivelato più lungimirante della sottoscritta) alla mera sopravvivenza fatta di pietanze veloci e ben navigate. Ormai si campa di risotto pere e gorgonzola o quiche di tutti i tipi, qui: e questo quando va
bene, attenzione! I miei pranzi solitari, poi, sono di una tristezza infinita: si passa dalla piadina cotto e formaggio alla piadina crudo e stracchino, dalla pasta al pomodoro alla pasta all'olio e parmigiano. Riuscirò mai a saltarci fuori?! Intanto beccatevi questa ricettina sfiziosa, che potrebbe far pensare -erroneamente, badate bene!- che nella mia cucina girino sempre prelibatezze di siffatta sorta... pfui! [Non fatevi ingannare, quando sono arrabbiata divento più logorroica del solito: in verità questa ricetta è estremamente facile e veloce e potete farla davvero in qualsiasi istante voi vogliate perchè richiede un impegno minimo :)]

Spiedini di manzo alla coreana

ricetta tratta da Sale & Pepe - Luglio 2008

Ingredienti:
800 gr di carne da roast beef a fettine un po' spesse (circa 8 fette)

2 cucchiai di sesamo
4 cucchiai di salsa di soia
mezzo cucchiaio di zucchero
un bicchiere di vino bianco

qualche goccia di tabasco

uno spicchio d'aglio

prezzemolo
(sale)


Per accompagnare:
riso basmati lessato
fagiolini o taccole cotte al vapore


Tostate il sesamo in un padellino antiaderente, smuovendolo leggermente. Schiacciate l'aglio sbucciato con lo spremiaglio e raccoglietene la polpa in una ciotolina: unite la salsa di soia, lo zucchero, il vino, il tabasco e il sesamo tostato.
Tagliate la carne a striscioline e infilzatele, cinque alla volta, su coppie di stecchini di legno tenuti in acqua per mezz'ora. Adagiate gli spiedini in una pirofila, irrorateli con la marinata e fateli insaporire al fresco per un'ora, bagnando di tanto in tanto con il fondo.

Sgocciolate gli spiedini e grigliateli su una piastra rovente un paio di minuti per lato, bagnandoli con altra marinata. Insaporiteli con poco prezzemolo tritato (nella foto me lo sono scordata!) un pizzico di sale (che io eviterei, vista la sapidità della salsa di soia) e servite accompagnando, a piacere, con del riso basmati lessato e dei fagiolini o delle taccole cotte al vapore.

27 commenti:

Micaela ha detto...

quanto mi mancano queste ricette... purtroppo con il mio stomaco perennemente in fiamme non posso farle... per fortuna ancora per poco... poi recupererò!! un bacione

Amaradolcezza ha detto...

Ciao Alessia,
non sai come ti capisco.. io ho fatto e faccio la stessa cosa.. tante promesse che poi nella quotidianità non ho mantenuto...
ma anche se fai poche ricettine più ricercate sono meravigliose! :)

buona settimana

Giulia

Benedetta ha detto...

ben trovata bella! mi dispiace per il tuo nervoso, ma che vuoi fare? con gli uomini ci vuole mooooolta moooooltissima pazienza..sei d'accordo no?
un abbraccio, a presto

LAURA ha detto...

Ciao, sei venuta dalle mie parti?!Spero che ti sia piaciuta Venezia!!!Complimenti per il tuo blog, mi piace moltissimo!!!

Virò ha detto...

Fantastico: quando sei arrabbiata i tuoi post sono uno spasso!

La ricetta è molto carina ma Frizzi simpatico come un gatto attaccato agli zebedei è davvero meraviglioso!

Cey ha detto...

I primi tempi della convivenza per me sono stati un macello come cibo. Non mi regolavo con i tempi e con il lavoro e vivevamo praticamente ad hamburger -_- ma se posso consolarti adesso non mangiamo da re ma è tutta un'altra musica quella che tu sognavi =)
spiedini squisiti =)

boilerdilardo ha detto...

complimenti per il tuo blog, mi piacciono tante tue ricette, sia quelle etniche/internazionali come questa sia quelle nostrane (anche io sono mudnès, le nostre tradizionali le hai rese da dio, breva!)
a presto.
lucia

valerioscialla ha detto...

Ricetta etnica da provare come sempre...sono alla prenne ricerca.
Cmq bellissima quella del gatto nero attaccato a gli zebedei mi hai fatto morire

Cranberry ha detto...

:O
Il giorno quando pranzo da sola il massimo che mi concedo è il dolce dopo il caffè (solo perchè la torta è già pronta)...poi vado di insalate,panini,frutta...piadine..haiperfettamente ragione!
Il tuo piatto cmq è delizioso...non resisterebbe nessuno!:D
Baci

Sarah B. ha detto...

Mi sono ritrovata in molti dei tuoi passaggi (la parlantina in aumento a meningi fumanti, la ripetitività dei pasti, la loro stessa frugalità il più delle volte,...) e chissà com'è mi hai fatta sorridere più volte :D.
Io la carne la affronto sempre con grande antipatia, non amo cucinarla e non son una grande appassionata, ma questa ricetta me la segno perché è veloce ed un po' diversa dal solito. Me la preparerò in solitario, al primo weekend romano del fidanzato, così da gustarmela con tutta la calma necessaria, tra un "ohmmmmmmmmm" e l'altro ecco ;)

FrancescaV ha detto...

intriganti, e nella lista degli ingredienti non c'è nessun prodotto introvabile, ottimo :-)

Una cucina a pois ha detto...

Come ti capisco, le ricette veloci e gustose come questa sono le benvenute... anche perché qui la situazione non è molto diversa :)!!!
Carlotta

lise.charmel ha detto...

ah come ti capisco! i primi tempi di convivenza anch'io immaginavo piattini sfiziosi e invece finivamo a hamburger e insalatina e minestroni scongelati. tu sei più avanti: almeno ve la cavate con le quiche che sono sempre gustose e varie.
io alla fine ho risolto coi menu: ogni venerdì preparo un menu della settimana che viene, scegliendo i piatti dalle mie riviste di fiducia sulla base della facilità e velocità, in modo che almeno di tanto in tanto si possa mangiare qualcosa di diverso (niente di speciale eh, non credere che ora si mangi gran-gourmet da noi). e quando sono sola mi scongelo una zuppa di quelle preparate da me in precedenza :)

EliFla ha detto...

Intanto spero tutto sia tornato alla normalità.... mi piace la ricetta e mi hai fatto morire dal ridere....non pensare che qui in casa mia si mangi molto oltre la bistcchina e contorno..o zuppetta e crostini...ma sai come risolvo?...beh... ogni tanto organizzo un pranzo o una cena e mi esalto in cucina...poi però per pulire la cucina (in versione post-bellica...parte la domanda "ma chi me lo ha fatto fare???)...baci

( parentesiculinaria ) ha detto...

HO sorriso nel leggerti Pensa che io mi chiedo come faccia chi ha lavoro e figli a dedicare anche tempo a blog e quant'altro, tutto con una perfezione tale che mi chiedo siano delle wonderwomen. Le ammiro da pazzi...
La tua dimensione più "umana" però, mi fa sorridere e mi fa rispecchiare.
Tral'altro questi spiedini saranno pure veloci, ma sicuramente sfiziosissimi!

federica ha detto...

come ti capiscoooo!!! :-D la ricetta è veramente sfiziosa...la proverò!

Onde99 ha detto...

Tesoro, quando sei arrabbiata più che altro riesci a scrivere dei post esilaranti. Il gatto nero attaccato agli zebedei mi ha fatto piegare dalle risate, per non parlare dei tuoi menu da convivenza!

Manuela ha detto...

Bhè riso, pere e gorgonzola...t'impegni eccome...io con poco tempo riuscirei a fare una bruschettina...:)

MMM ha detto...

ciao Alessia!
ti invitiamo a partecipare al nostro primo contest..
dai un'occhiata a
http://modemuffins.blogspot.com/2010/11/evereybody-loves-muffins.html
baci!
MMM

Cenerentola ha detto...

che bel piatto etnico! leggendo ciò che hai scritto sulla convivenza culinaria mi hai fatto pensare a mia madre! anche lei quando mi sente dire "poi quando andrò a vivere con lui gli preparerò questo e quell'altro...", mi risponde in tono scettico: " poi vedrai che ti metterai le mani ai capelli e preparerai roba supercollaudata!" speriamo si sbagli...bacii!

Francesca ha detto...

Io mi perdo davvero a guardare le tue foto... Le adoro! Complimenti :D

Achan di FimoCafe ha detto...

Che delizia il tuo blog! (è proprio il caso di dirlo!!)
Mi ispira tantissimo, e mi sono messa tra i "seguitori"!

Baci!!

http://fimocafe.blogspot.com/

Renate ha detto...

Stupenda questa ricetta complimenti! La proverò certamente. La salsa assomiglia un po' alla teriyaki che tanto mi piace...
A proposito delle tue piccole difficoltà iniziali a gestire il menàge in convivenza, il mio compagno e io abbiamo risolto dividendoci alla pari fin dall'inizio tutti i compiti domestici e dato che a tutti e due piace la buona cucina anche se la sera siamo stanchi dopo una giornata di lavoro ci concediamo un'oretta per cucinare insieme, col risultato che ci divertiamo, impariamo cose nuove (anche da blog come il tuo!) appaghiamo il palato e facciamo tutto meglio e senza stress per nessuno dei due. Non cercare di fare tutto da sola, il bello di essere in due sta proprio lì no? In bocca al lupo!

AMSimo ha detto...

adoro la cucina etnica e questa ricetta mi sembra buona e veloce. brava, bel blog. sono di modena, anche se vivo a milano. chissà che non ci si possa incontrare prima o poi... a presto! AM

GiuliP ha detto...

No..non dire così che anche io non vedo l'ora di preparare dei manicaretti per il mio moroso...dici ke è 1 favola che dura pochi mesi??
Complimenti ricetta curiosa. G

Fabipasticcio ha detto...

Il tuo post è perfetto! Io non food blogger per caso, mi aggiro tra i food bloggers e tra i vari fora di cucina e prova una sana invidia per chi riesce a fare di tutto di più, mentre per me durante la settimana la cucina è tanta sopravvivenza, in modo salutare e simpatico, ma sopravvivenza. Bella questa ricetta, la copierò al più presto.
E comunque vedrai che la tua creatività ed ispirazione ti aiuteranno sempre, anche nella sopravvivenza ;-)
Buona giornata

susane ha detto...

Muchas gracias por todas sus sugerencias en este sitio Web. Sus acciones son muy interesantes y muy gratificante. Felicitaciones a usted.

voyance par mail gratuite