venerdì 25 settembre 2009

Strudel di ricotta e pere


Stavolta niente scherzetto, il dolce ve lo propongo davvero. La mia voglia di autunno (miseramente contraddetta dal tempo, che ha incredibilmente concesso tre giorni di sole pieno dopo una settimana a dir poco alluvionale) mi ha portato ad orientarmi verso ingredienti tipici di questo periodo. Questa volta ho scelto le pere. Devo dire che con questo frutto ho un rapporto che oserei quasi definire di "amore-odio": non lo tollero mangiato da solo, peggio che mai in succo, ma nelle preparazioni, dolci e salate che siano, lo apprezzo tantissimo. Mettetemelo in un risotto, in uno strudel salato, in un'insalata di cereali o ancora in una crostata cioccolatosa e farete di me una donna felice.

Il dolce in questione è uno strudel con un delicato guscio di pasta brisèe sormontato di mandorle in lamelle, con un ripieno delizioso e garbato: ricotta, farina di mandorle, pere precedentemente caramellate in padella. Alcuni accorgimenti. Tagliate le pere più piccole delle mie, la rivista non lo specificava e mi sembra sia preferibile fare così. Se non la gradite, togliete la buccia alle pere: a me non ha dato fastidio (incredibile, perchè a crudo elimino la buccia persino all'uva e ai mandarini, pura follia ma mi disgusta), ma mi è stato fatto notare che avrebbe guadagnato ulteriori punti: e vi assicuro che già così era un 10, mi ha letteralmente ammaliata.

Quest'ultima cosa segnatevela con l'evidenziatore: se proprio volete farvi del male
(o bene, a seconda dei punti di vista e dei centimetri del girovita) servitelo con una salsa di cioccolato, fatta semplicemente sciogliendo il cioccolato fondente con del latte in un pentolino. Un accostamento forse scontato, quello di cioccolato + mandorle + pere, ma io l'ho servito così e vi garantisco che raggiungerete per un momento il Nirvana ;-)


STRUDEL DI RICOTTA E PERE


ricetta tratta da Cucina Moderna - ottobre 2009

Ingredienti x 6 persone:

un disco di pasta brisée fresca

350 g di ricotta freschissima

2 uova
50 g di mandorle in polvere

80 g di zucchero3 pere
20 g di mandorle a lamelle

2 cucchiai di pangrattato

30 g di burro
1 cucchiaio di Cognac

zucchero a velo


Lavate accuratamente le pere e tagliatele a spicchietti, eliminando il torsolo ma conservando la buccia (se preferite, toglietela). Doratele per 5 minuti in padella con 20 g di burro, rigirandole con una pinza da cucina; unite un cucchiaio di zucchero (prelevato dal totale di 80 g) e caramellatele a fiamma alta, quindi spruzzatele con il Cognac e fatelo evaporare. In una ciotola, utilizzando un cucchiaio di legno, lavorate la ricotta con lo zucchero rimasto e le uova e incorporate le mandorle in polvere.

Srotolate la pasta mantenendola sulla sua carta da forno, cospargetela con il pangrattato, lasciando libero un margine di 2 cm tutt'attorno; spalmatevi sopra la crema di ricotta, sempre avendo cura di lasciare il margine, quindi adagiatevi le pere raffreddate (mi raccomando!) e ripiegate i bordi di pasta verso l'interno. Arrotolate la pasta sul ripieno poi, aiutandovi con un lembo della carta forno, rigirate lo strudel tenendo la chiusura verso il basso e sigillando bene i bordi. Infornatelo a 180° per 30 minuti o fino a doratura, quindi sfornatelo, spennellatelo con i 10 g di burro rimasto, precedentemente fuso, e cospargetelo con le mandorle a lamelle e abbondante zucchero a velo. Servitelo tiepido o a temperatura ambiente, magari con una salsina di cioccolato.


46 commenti:

Sara ha detto...

Buongiorno! Per chi ha fatto colazione con una barretta di cereali in autobus in mezzo a un pollaio di studenti questo è un attentato! Splendide foto e la ricetta mi sembra perfetta! Buona giornata!

Carolina ha detto...

Buondì!
Ma pensa che qua abbiamo visto solo 2/3 giorni di pioggia in tutto il mese... E un po' d'acqua ci farebbe pure comodo!
Che buffo questo tuo rapporto di amore/odio con le pere! Devo confessarti che il succo di pera non piace neanche a me...
Ho visto che hai usato la pasta brisée e non quella strudel. Come rende in una preparazione del genere?
Buon fine settimana Arietta!

cinzietta ha detto...

complimentissimi...non soltanto per la ricetta, ma anche per la foto. Adesso vado a sbirciare un pò tutto il resto...e non credo di mollarti facilmente! ;)

Simo ha detto...

Davvero stradelizioso...sai che anch'io come te non amo la pera da sola, ma solo utilizzata in qualche preparazione...credevo di essere la sola, invece...

paola ha detto...

Buongiorno!
Io sono un po' come te nei confronti delle pere...le adoro nelle preparazioni salate e dolci ma da sole a crudo come semplice frutta non le sopporto!
Il tuo strudel è fantastico!!
Buon week end

Micol ha detto...

Che spettacolo di ricetta! io amo le pere e quindi mi annoto ben benino la tua ricetta!

Micaela ha detto...

carissima innanzi tutto complimenti davvero per le foto, sono bellissime e curate nei dettagli!!! anche in questo bisogna essere brave, a me spesso manca la creatività, altre volte mi manca il tempo materiale e alla fine le faccio così come vengono. Le tue sono studiate e stupende! per la ricetta che dire mi ha lasciata estasiata. anch'io non amo molto la pera come frutto in sè per sè però nei dolci l'adoro. Con il cioccolato è il massimo! non avevo mai pensato invece di utilizzarla nello strudel...dev'essere buonissimo anche perchè adoro i dolci a base di ricotta, per non marlare delle mandorle... insomma che dire... questo strudel per me è da 10 e lode ;-)

Sofy ha detto...

Buongiorno!qui ha fatto sempre caldo, ma una fettina la prendo stravolentieri!!!Ho già l'acquolina in bocca!!Baci!!

Arietta ha detto...

Sara, poi se c'era l'olezzo che gira sugli autobus modenesi, povera te! Grazie mille, buona giornata bella!

Carolina, beata te... Io al momento non posso lamentarmi, sono stati 4 giorni bellissimi! Sì, la ricetta prevedeva la classica brisèe e per questioni di tempo ho comprato quella già fatta: la resa è stata ottimale, è rimasto friabile al palato ma elastico al taglio. L'unica accortezza è quello di utilizzare le pere raffreddate, io le avevo avvolte appena tiepide e mi ha fatto qualche buchino, che poi è finito sotto! Buona vacanza autunnale!

Cinzietta, benvenuta! :-) e a presto allora!

Simo, no no, io la detesto proprio, per mangiarla da sola devo farmi violenza! :-P

Micol, bene, mi fa piacere! A presto!

Lydia ha detto...

Io invece amo molto le pere, cotte crude e in succo, ed utilizzo molto la ricotta.
Mi sembra il dolce adatto a me

Arietta ha detto...

Paola, allora siamo in parecchie! :-P Ricambio buon weekend a te!

Micaela, ti ringrazio, queste le ho scattate nel weekend, avevo un attimo più di tempo, ma di solito sono incapace di studiarmele prima, le compongo a ispirazione, sul momento: pensa che a me non convincevano neppure... (strano, ahaha!) Se ami questi ingredienti e la pera solo nelle preparazioni non posso che invitarti a provarlo, è davvero una chicca, io spero di rifarlo presto, il che è indice che mi è proprio piaciuto, dato che tendenzialmente sono curiosa di provare nuove cose!

Sofy, grazie! Buon finesettimana!

Lydia, a saperlo prima lo ribattezzavo "Strudel Lydia style" ;-) La ricotta è la nostra ancora di salvezza....

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Ari deve essere delizioso questo strudel e la penso come te per quanto riguarda al pera,perfetta si accostata al dolce un po insignificante se mangiata da sola,cosi è perfetta!!bacioni imma

kristel ha detto...

L'autunno mi piace proprio come stagione e ancora di più al solo pensiero di sfornare un sacco di strudel. Con la ricotta e le pere non l'ho mai assaggiato ma già mi ispira un sacco. Baci!

Camomilla ha detto...

Buongiorno Ale! Io voto per la salsa al cioccolato che si abbina perfettamente a questo strudel :) Deve essere fenomenale!
Buon fine settimana :*

manu e silvia ha detto...

Ciao! un nome così semplice..ma una ricetta ricca di particolari!!
Davvero un buon inizio d'autunno con un dolce così delicato!
baci baci

pizzicotto77 ha detto...

che bella ricetta e soprattutto che belle foto. sono molto elganti. bravissima. un bacione

Fra ha detto...

ha un aspetto asssolutamente delizioso! e le tue foto sono stupefacenti bravissima
Un bacione
fra

Elisakitty's Kitchen ha detto...

La foto mi aveva già oltemodo convinta anche prima di leggere la ricetta! Buonissima!
Buon fine settimana

Onde99 ha detto...

Tesoro, non puoi farmi questo alle 10.00 di mattina... ti dico subito che nemmeno io mangio le pere in purezza, ma le adoro in insalata, con il formaggio, la frutta secca e tante verdurine, nelle torte salate e nelle zuppe. Lo strudel di pere l'ho fatto anch'io, ma senza ricotta, immagino che in questa variante, con la suddetta salsa al cioccolato (me ne viene in mente una ancora più peccaminosa, ma non la scrivo per motivi di decenza) sia davvero un assaggio di paradiso

Mary ha detto...

Molto invitante questo strudel , ottimo abbinamento!

Arietta ha detto...

Dolci a gogo, siamo davvero in tante a pensarla così, non credevo...povere pere! :-P


Kristel, anche a me, tanto, tanto. Mi piacciono i colori, le sensazioni, gli odori...e gli strudel, accidenti! Provalo e mi saprai dire!

Camomilla, lo sapevo che sarebbe stato moooolto nelle tue corde: fallo perchè è davvero molto meritevole...con la salsa di cioccolato è tutta un'altra storia (d'amore!) Buon weekend anche a te ^_^

Manu e Silvia, infatti il nome non descrive bene la complessità gusto-olfattiva di questo dolce. Le pere caramellate dentro sono meravigliose. Buona giornata!

Pizzicotto77, grazie, è un bel complimento! Baci

Federica ha detto...

Sembra delizioso! Complimenti come sempre!

Arietta ha detto...

Fra, grazie, sto arrossendo di brutto perchè a me le mie foto non soddisfano *maimaimaimai* troppo esigente, od obiettiva, non so...però fa piacere che "arrivino" nonostante una tecnica non proprio sopraffina! Bacissimi!

Elisakitty's kitchen, ne sono felice, buon weekend a te!

Onde, alt! Ferma lì! Cos'è sta storia della salsa peccaminosa? Lanci il sasso e ritiri la mano?! Non si fa! Dime, dime, son tutt'orecchi... :-)

Mary, ti ringrazio!

Piccipotta ha detto...

pienamente d'accordo con te, adoro i dolci con le pere, perchè vengono dolci al punto giusto, umidi, morbidi ma così solo o il succo..nono non fa per me, faccia eccezione per le pere coscia che sono piccoline e perfette per il mare..
buonissima giornata
bacio



Piccipotta
www.amaradolcezza.blogspot.com

Alessandra ha detto...

Ho giusto giusto un languorino...posso? Sa davvero di buono, non amo le pere ma l'accostamento con il cioccolato mi piace molto, quindi lo manderei giù senza neanche pensarci un attimo...!Le tue foto sono straordinarie, bellissime e curate nel minimo dettaglio. Complimenti e buona giornata.

Saretta ha detto...

Divinooooooooooo!!!!Hai messo tutte cose di cui vado arci matta!yum yum!!!:D
bacione saretta

Pippi ha detto...

come saprai ho una predilezione per gli strudel...... questo non me lo potevo far mancare!!! copiato! grazie e a presto
Pippi

minnie ha detto...

Faccio spesso lo strudel alla ricotta ma non ho mai provato con le pere!
Da provare quanto prima!
Ciao e buon w.e.

Marta ha detto...

Belle le foto e bella la ricetta!
In barba all'autunno tento di fare l'ultimo weekend al amre...sperando che il tempo regga!

Federica ha detto...

la foto parla da sola!!! super delizioso!

Edi ha detto...

Meraviglia!! meraviglia!!! adoro lo strudel dall'involucro croccante ed il ripieno delicato e scioglievole. e se mettessi gocce di cioccolato nella ricotta!?!mmm!! ahi ahi il giro vita.. molto giro poco vita, però quando si mangia il dolce si pensa solo al dolce...!!! baci

stefi ha detto...

Bellissima questa versione di strudelpiù semplice rispetto a quello classico, decisamente più leggero e delicato!!!!!!!
Buon w.e.11

Cenerentola ha detto...

ciao Arietta! oggi mi hai fatto davvero felice! eh si...perchè basta un dolce a base di ricotta per mettermi di buon umore davanti a una valanga di compiti x casa!!!ciao un bacione:)

sweetcook ha detto...

Grrracwvicwgbichwbfcwb questo è il mio stomaco che mi sta lanciando dei messaggi in codice, ma io li ho tradotti: dice che deve necessariamnete dare un morso a tanta bontà ^_^
Pazza? Forse, sai com'è, venerdi pomeriggio, una settimana di lavoro e di insonnia alle spalle, sono arrivata. Ma qualcosa mi dice che una fettina di strudel mi rimetterebbe in sesto :)


Bacetti e buon we:)

katty ha detto...

che belle foto!!! complimenti !! un dolce da provare!! baci e buon fine settimana!!

Elga ha detto...

Siccome a me piace farmi male, lo proverò nella versione con salsa di cioccolato!

Milla ha detto...

Ciao Arietta, bellissime le foto, mi è piaciuta moltissimo la prima, ma anche la ricetta non scherza e sicuramente la proverò con la salsa al cioccolato!!

Ho provato a caricare le foto da flickr e a ridimensionarle seguendo i suggerimenti di Paoletta, quando puoi fai un salto così mi dici se anche il nuovo post lo vedi sgranato oppure no! grazie e a presto

Virò ha detto...

Senti...Nirvana per nirvana nella crema di ricotta ci aggiungerei anche qualche goccia di cioccolato!

Snooky doodle ha detto...

mamma mia che bonta!

dada ha detto...

Posso venire a prendere il tè domani? Hai dato una nuova forma ad un matrimonio intramontabile :-)

Albertone ha detto...

Che bellissima ricetta, adoro le pere e lo strudel, e voto certamente per la cioccolata a parte.
Le foto sono invece... bellissimissime ;)
Complimenti davvero Arietta.
Alberto

Benedetta ha detto...

ciao ari, inutile dirti che mi sembra davvero fantastico!anche io sto per fare qualcosa con le pere, e sono sicura ti piacera, un abbraccio e a presto allora mia cara!
buon finesettimana

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Io direi che se si vogliono fare bene le cose ... la salsa al cioccolato è indispensabile!!! :-P

silvia ha detto...

questo dolce è ideale per quei momenti in cui ci sente un po' giu...e magari fuori piove!!! con l'aggiunta del cioccolato poi.....è l'apoteosi!!!

FairySkull ha detto...

che buonooo !! ciao !

Arietta ha detto...

Ciao a tutte, eccomi qui a rispondere con parecchio ritardo. Grazie ancora a tutte dei complimenti vari e molteplici e dell'apprezzamento per questa gustosa ricetta ;-)

Edi, credo che si possano assolutamente mettere delle gocce di ricotta nel ripieno, certo. Io ho preferito non arricchirlo ulteriormente data la volontà di gustarlo con la peccaminosa salsa al cioccolato! ;-)

Milla, sono un po' incasinata, ma spero di ricordarmi di passare a vedere! Ciao cara!

Virò, vedi sopra la risposta a Edi... :-)

Ciao a tutti!