venerdì 7 agosto 2009

Zuppa fredda (o salsina?) di cetrioli con yogurt e noci

Zuppa fredda di cetrioli con yogurt e noci

Sarò sincera: non avevo mai fatto nè mangiato una zuppa fredda. E sì che sembrano essere così di moda di 'sti tempi. Poi si è presentato il problema di smaltire una gran quantità di cetrioli datimi dalla "suocera" e capite bene che per me che non li amo particolarmente (li mangio giusto in certi piatti, come nella panzanella o nel tzatziki) e con due genitori che digerirebbero più facilmente dei sassi e che di conseguenza non ci pensano manco col binocolo a mangiarli, era un problema non da poco. Ed è stato con queste premesse che ho cercato e trovato la ricetta in questione, un zuppa fredda di cetrioli con yogurt e noci. Data una letta veloce alla ricetta ho pensato che potesse andare, in fondo gli ingredienti - noci tralasciando - non erano molto dissimili da quelli del tanto amato tzatziki.


Devo ammettere che questo piatto non sono riuscita a mangiarlo come da premessa, ossia come "zuppa", al cucchiaio. Forse perchè non si era raffreddato a sufficienza, o forse perchè lo yogurt in versione minestra mi risulta un po' stomachevole. Al contrario, gustato a mò di salsina con i crackers l'ho trovato delizioso. Il giorno dopo, freddissima di frigo, era ancora migliore.


La propongo comunque come zuppa, certa che gli amanti del genere potrebbero apprezzare. Io per ora rimango sintonizzata sulle buone, vecchie zuppe calde :-) ma intanto vi chiedo: voi che ne pensate delle zuppe fredde? Che caratteristiche devono avere per piacervi e riuscire a scodellarvene una bella porzione senza battere ciglio? Quali ricette vi hanno proprio soddisfatti, quali invece avete cestinato o dovuto reinventare in extremis?

Zuppa fredda di cetrioli con yogurt e noci

ZUPPA FREDDA DI CETRIOLI CON YOGURT E NOCI

Ingredienti x 2 persone:


450 gr di cetrioli
150 gr di yogurt bianco naturale, non zuccherato + 2 cucchiai per guarnire
60 gr di noci + qualche noce per guarnire
un ciuffetto di prezzemolo (equivalente a 2 cucchiai tritati)
1 ciuffetto di aneto (facoltativo, sostituibile con erba cipollina)
1 piccolo spicchio di aglio
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaio di succo di limone
sale e pepe q.b.

Lavare e pelare i cetrioli, tagliarli nel senso della lunghezza, eliminare i semi e ridurli in grossi pezzi. Riunire nel frullatore i pezzi di cetriolo con le noci, il prezzemolo, l'aneto (o l'erba cipollina), lo spicchio d'aglio sbucciato, l'olio, lo yogurt e frullare il tutto. Unire il succo di limone ed aggiustare, a piacere, di sale e pepe. Tenere la crema in frigo fino al momento di servire [è consigliabile prepararla il giorno prima!], quindi versarla nelle ciotole e guarnire con un cucchiaio di yogurt e delle noci tritate grossolanamente al coltello.

26 commenti:

Camomilla ha detto...

Buongiorno!
Di zuppe fredde ho assaggiato solo il gazpacho, che ho postato proprio qualche giorno fa, e devo dire che mi è davvero piaciuto, per la presenza di molte verdure e pane che combinati tra loro danno vita ad un insieme azzeccato, a mio avviso, (tanto che ci siamo mangiati in due una porzione da 4). E' però il genere di piatto che potrei mangiare solo con questa calura.
Non ho invece assaggiato questa zuppa nello specifico, ma immagino che, come per altre simili, uno dei requisiti fondamentali sia di mangiarla assolutamente fredda, perché altrimenti ne risentirebbe molto nel sapore.
Ma i creackers a cui ti riferisci sono quelli di cui mi parlavi? ;) Devo trovarli!
Un bacione, buona giornata :*

Carolina ha detto...

Ciao cara Arietta!
Anche io come Camomilla per quanto riguarda le zuppe fredde ho assaggiato solo il famoso gazpacho in Spagna. Posso dirti che come zuppa fredda mi piace, ma generalmente preferisco (anche io come te) quelle calde. Forse perché la zuppa per me è sinonimo di inverni freddi, voglia di una coccola calda, coperte pesanti,... E quindi faccio fatica ad abituarmi alla "versione fredda". Oppure perché non ho ancora trovato quella che combina gli ingredienti perfetti per i miei gusti...
A presto e buon fine settimana!

Fra ha detto...

Ciao! Allora a me le zuppe fredde piacciono, anche di inverno preferisco sempre gustarle tiepide perchè trovo che si senta meglio il sapore delle verdure. Però non mi piace assolutamente l'aggiunta di latticini, quindi niente panna, yogurt o latte. Per addensare o uso pochi liquidi o una patata. L'uniche verdure che non amo sotto forma di zuppa sono le melanzane e i pomodori. detto ciò quindi sono d'accordo con te nell'utilizzare questa ricetta più come salsa che come zuppa ;D...anzi io ce la vedrei bene anche come condimento per un'insalata di pasta
Un bacione
fra

Snooky doodle ha detto...

che ricetta interessante! Io la preferisco come salsina pero!

Onde99 ha detto...

Amante delle zuppe fredde presente! Anche se, come te, preferisco quelle calde, trovo che siano una valida e rinfrescante alternativa alle insalatone. Quelle che ho postato mi sono piaciute tutte, ma la mia preferita è proprio quella che hai pubblicato tu oggi e che tempo fa avevo fatto anch'io, ma poi non l'avevo pubblicata, perché avevo avuto un contrattempo che mi aveva tolto la voglia di fare foto... Meno male che ci hai pensato tu: a renderla nota, perché è una zuppa deliziosa (anch'io l'ho preferita il giorno dopo) e a fotografarla, perché ti riesce meglio che a me!

Arietta ha detto...

Camomilla, buongiorno a te! Il gazpacho, come ti dicevo, rientra da tempo nelle cose da provare (come quasi tutto il resto d'altronde, ahahah!). Di necessità virtù, ho provato stavolta questa zuppa che come dicevo preferisco di gran lunga come salsina (così è veramente da sballo!). Confermo che deve essere proprio tanto fredda, cambia completamente di sapore e diventa incredibilmente rinfrescante! I crackers sono proprio quelli che ti ho consigliato, buonissimi *_* Un bacio!

Carolina, anche io associo alle zuppe quel chè di corroborante e confortevole nelle uggiose giornate invernali, poi adoro in generale quelle rustiche (tu che sei Toscana ne saprai indubbiamente qualcosa ;-), ho una venerazione per la ribollita che però non posso fare non trovando qui il cavolo nero!). Ti consiglio comunque di provare questa fresca salsina sul pane, magari tostato, con i crackers...o perchè no, come condimento per un'insalata! Un bacione!

Fra, a me l'aggiunta di latticini, nelle creme invernali, non dispiace..anche se cerco di evitarli per una maggiore leggerezza! Lo yogurt a livello di zuppa fredda è forse un filino "estremo", a meno che non si ragioni nell'ordine di cucchiaiate, che ne dici? Come salsa è assolutamente da sballo! Un abbraccio!

Snooky, grazie mille! Per ora siamo tutti abbastanza concordi vedo...

Onde99, quindi tu sei riuscita a mangiarla al cucchiaio? Io proprio non ce l'ho fatta, mi stomacava...ho risolto egregiamente -il giorno dopo - tirandola su con i crackers o pucciandoci il pane :-P
ps. grazie per le foto...ma quelle di stavolta le trovo proprio penose :-/ non riuscivo a trovare un'inquadratura decente e stavo iniziando a sudare copiosamente quindi ho lanciato maledizioni in 5 lingue diverse e quando stavo iniziando con la sesta ho chiuso baracca e burattini e..mi sono accontentata delle foto che vedi ;-)

sweetcook ha detto...

Ok, ammetto anch'io di essere leggermente diffidente verso le zuppe fredde, ma quella che vedo in foto la mangerei anche ghiacciata ^_^
Ha un aspetto sublime!!

P.s. Sul pimenton ci hai azzeccato:)
P.s.2 hai visto che ce l'ho fatta con le foto? Non smetterò mai di ringraziarti :)))
bacetti e buon fine settimana!

manu e silvia ha detto...

Ciao! neppure noi abbiamo mai assaggiato una zuppa fredda!Che mix di colori ed ingredienti dal sapore molto delicato e curioso!
bravissima!
baci baci

dolci a ...gogo!!! ha detto...

a me sembra molto gustosa e credo che l'abbinamento con i crecker o con dei crostini si la piu azzaccata..le zuppe fredde nn le amo particolarmente pero qui sui blog se ne vedono di veramente gustose quindi assagiare per credere:-)baci imma

Arietta ha detto...

Sweetcook, se ti va di provarla, anche solo come salsina, spero ti piacerà! Quanto al pimenton immaginavo ci fosse il loro zampino ;-) Ma cos'è quella cosina che ti deve cucinare lei?!? Per le foto, figurati, è un piacere, se non ci si aiuta tra di noi... ;-) Buon weekend! Bacio!

Manu e Silvia, grazie mille, un abbraccio!

Dolci a gogo, anche io sono un po' diffidente verso certi abbinamenti sicuramente d'effetto ma per i miei gusti un po' troppo azzardati...però come dici tu...provare è l'unica soluzione! Baci!

The happy housewife ha detto...

Bhè mi intriga molto come salsina ma anche come zuppa non dev'essere male...io non disdegno le zuppe fredde, soprattutto perchè sto morendo di caldo dopo aver mangiato cose calde! :D

Lydia ha detto...

Le zuppe fredde d'estate mi salvano e d'inverno vivo di zuppe calde.
Insomma sono una zuppadipendente!!!!
L'aneto lo sostituirei con l'erba cipollina però, io non lo amo.
Un saluto

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ho sempre preferito le zuppe calde a quelle fredde, anche se il famoso gazpacho in tutte le sue varianti mi piace molto. Stranamente la zuppa fredda non mi dà la sensazione del "pasto completo". Boh, non so come spiegare. Una volta ho fatto una specie di zuppetta fredda simil tzatziki, ma mi è sembrato di bere uno shake e non di mangiare un pasto.
Comunque la tua zuppa sembra avere una bella consistenza.
Baci e buon weekend
Alex

emilia ha detto...

Mai preparato ne assaggiato una zuppa fredda.
Un bacio grande cara e buona domenica :-)

Milla ha detto...

Ciao, come stai? Ultimamente ti si vede poco, almeno dalle mie parti....rimproveri a parte ( scherzo naturalmente) non amo le zuppe fredde, rimango saldamente affezionata alla buona e corroborante zuppa bollente, ovviamnete stagione permettendo. Adesso preferisco una pasta fredda, ma la zuppa proprio no...quindi io la proverò in versione salsina visto che anche io ho diversi cetrioli da smaltire! Un bacio

Roberta ha detto...

Assolutamente a favore delle zuppe calde!!!
Quelle fredde mi fanno strano...

ps sto ancora cercando i cucchiai xD ti faccio sapere!

Arietta ha detto...

The happy housewife, ti ringrazio! :-)

Lydia, le zuppe calde fanno impazzire anche me: sono una vera fan di quelle rustiche della nostra tradizione! L'aneto non è stato utilizzato, dato che non è affatto reperibile nella mia zona, ho usato invece erba cipollina del mio balcone :-)

Alex, sto gazpacho devo proprio provarlo, averci il tempo: nelle prossime settimane dubito di riuscire a postare se non estremamente di rado, ho un tour de force di studio. Se ti va provala come salsina, è davvero ottima! Il giorno dopo si addensa ed è davvero rigenerante! Ti abbraccio!

Arietta ha detto...

Emilia, un abbraccio a te!

Milla, sto abbastanza bene anche se il tempo è poco, ragion per cui passo assai di rado negli altri blog e riconosco di mancare da molto tempo anche nel tuo, mi spiace! Spero di essere perdonata! :-) Io trovo che mangiata con i crackers intinti dentro sia il modo migliore di rendere giustizia a questo piatto: bando al cucchiaio, dunque. Fammi sapere se ti gusta! Baci!

Roberta, come salsa è ottima, tienila a mente se devi smaltire dei cetrioli :-P Ok, grazie, attendo speranzosa! Un abbraccio!

Elga ha detto...

Io sono poco avvezza alle zuppe fredde, ogni volta che le vedo mi intrigano ma poi non le faccio mai..La tua è invitante, chissà se è la volta buona?

dada ha detto...

Non posso che approvare questa bellissima zuppetta ;-)

Milla ha detto...

Perdonatissima, ma cmq era un rimprovero affettuoso ;-))

Ho visto le tue risposte sul mio blog, le foto le lascio alla risoluzione con cui le scatto, prima le riducevo a 1024, adesso no e cmq il problema permane. Cosa intendi x " come le carico?" credo ci sia un solo modo, opppure no?
Grazie, un bacio

fiOrdivanilla ha detto...

hm.. a me piacciono tutte le zuppe, ma NON fredde :) che ci siano -10 o +40 gradi, mi piace tutto caldo o almeno almeno tiepido.. però però.. in questo caso, essendoci lo yogurt, non so quanto sia buono scaldato.. per cui questa ricettina si presta proprio bene ad essere gustata fredda (così come solitamente si prende lo yogurt!:)

Arietta ha detto...

Elga, vedremo :-) Fammi sapere! Un bacio!

Dada, merci! ;-)

Milla, lo so-lo so :-) Ti ho risposto da te su tutto, comunque! Baci!

Fiordivanilla, non avendone mai provata una è stato un tentativo, ma a conti fatti sul mio ricettario è stata poi segnata come salsina :-) Io comunque lo yogurt, a caldo, non lo metterei: un conto è in una torta, ma così proprio non mi ispira per niente :-D Un abbraccio!

Fiordilatte ha detto...

uh ma io mi ero persa questa zuppetta. In effetti leggendo gli ingredienti, suona proprio come una salsa più che zuppa. Anzi, forse usando lo yogurt greco che è più solido ancora meglio... per me la zuppa dev'essere calda d'inverno e tipida d'estate. Il gazpacho ad esempio proprio non riesco a mangiarlo... :)

giucat ha detto...

Ciao Arietta, anch'io non ho mai mangiato le zuppe fredde e infatti non so dare una risposta alle tue domande :( Se ci penso, in realtà, non è una cosa che mi ingolosisce molto, ma forse proprio perché non le ho mai provate. E credo che mi piacerebbe mangiarle accompagnate a qualcosa di croccante (tipo crostini). Ti abbraccio, Cat

susane ha detto...

Il tuo lavoro è stato molto sorpreso perché è stato che non ho trovato in questo modo bellissimo condivisione.

voyance gratuite par Email