giovedì 26 agosto 2010

Confettura di albicocche e vaniglia

Confettura di albicocche e vaniglia

Mi perdoneranno, Lorsignori, se ho ancora qualche foto scattata con la compatta da propinarvi, a fronte di ottime ricette che non meritano di finire nel dimenticatoio solo per la sfortuna di essere state realizzate e/o portate in tavola prima dell'arrivo di quello che definisco, affettuosamente, un bolide in mano a una neo-patentata :) Ho deciso, quindi, di proporvi anche le ultime due ricette con foto pre-reflex: in fondo se mi avete sopportata per quasi 3 anni con quelle foto lì non succederà niente se ne posto ancora un paio, ollà :)))


A questa confettura sono particolarmente affezionata perchè è fatta con le albicocche dell'alberello che abbiamo in giardino. I miei lo acquistarono, poco più che ramoscello, quando ci trasferimmo qui (io avevo 3 anni appena) e da subito si rivelò un instancabile produttore: ogni estate ci deliziava con interi scatoloni di frutti che la mia nonna paterna prontamente convertiva in marmellate e albicocche sciroppate, senza contare tutti quelli che venivano regalati al vicinato! Col passare degli anni, l'albicocco si è impigrito, a volte a causa di una potatura troppo tardiva, a volte, chissà, forse gli girava male, e non faceva proprio frutti. Quest'anno era bello carico ma anche bello alto, ragione per cui mi sono ritrovata un pomeriggio di giugno con i miei genitori che, armati di retino da pesca di quando ero bambina e bastone appendiabiti, tentavano di colpire dalla finestra della loro camera da letto le varie albicocche (l'uno) e di fare con esse canestro (l'altro). Una scena a dir poco esilarante, avrei dovuto filmarli! :D

Detto questo, cosa potevo fare con tutte quelle albicocche mature se non tante buone marmellate, proprio come faceva mia nonna? Di mio ci ho messo la vaniglia, che credo ci stia molto bene vista la tendenza un poco acidula di questa confettura (difatti non solo non ho ecceduto con lo zucchero, ma ho anche aggiunto del succo di limone). Ho utilizzato, come mio solito, il Fruttapec poichè non amo le cotture troppo lunghe, che trovo stressino un po' la marmellata uniformandone il colore quale che sia il frutto di partenza. Prima o poi proverò anche il tanto decantato metodo Ferber. Nel frattempo, spero che vi piaccia!


Confettura di albicocche e vaniglia


Ingredienti:

1500 gr di albicocche al netto dagli scarti (nocciolo e picciolo)

750 gr di zucchero

1 busta e mezza di Fruttapec 2:1

il succo di un limone
i semi di una bacca di vaniglia

Lavate le albicocche e tagliatele a pezzettini. Mettetele in una pentola piuttosto capiente e profonda, aggiungete il succo di limone, lo zucchero e il fruttapec mescolati ed amalgamate il tutto. Ponete la pentola su fuoco vivace, portate a piena ebollizione e da questo momento calcolate circa 5-6 minuti, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno (i minuti dipendono dalla quantità di frutta, per 1 kg ne sarebbero bastati 3-4). Qualora dovesse schiumare troppo, togliete la schiuma con l'apposita schiumarola. Trascorso questo tempo spegnete il fuoco, mescolate ancora fino a dissolvere completamente la schiuma e verificate la consistenza, magari facendo la prova del piattino. Se la volete più corposa, rimettete un altro po' sul fuoco, altrimenti unite i semi grattati delle bacche di vaniglia, mescolate ancora e invasate, ancora caldissima, in barattoli sterilizzati, chiudeteli con i rispettivi coperchi, sterilizzati anch'essi, e ribaltate i vasetti fino a completo raffreddamento e raggiungimento del sottovuoto.

36 commenti:

ღ Sara ღ ha detto...

che delizia!! me la immagino su una fetta di pane tostato....
dai che mi torna fame! ho appena pranzato ;)

La foto io la trovo splendida invece.
Buona giornata !

arabafelice ha detto...

Splendida, ne ho fatta una anche io da poco e la produzione è finita a cucchiaiate.
Anche io mi ripropongo sempre di provare il metodo da te citato, ma mi dimentico!!!

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

quanto soddisfazione gli alberi da frutto in giardino...io li adoro!!!
e preparare le confetture è sempre la cosa migliore...un saluto, federica

Ale ha detto...

la foto è bellissima r il resto lo mangerei ora ! sempre brava

meringhe ha detto...

Su su non fare la modesta...questi 616 iscritti al tuo blog si sono iscritti quando c'erano ancora le vecchie foto no? Quindi vuol dire che già con quelle facevi faville!! Ora certo non potrai che migliorare, e credo anche molto rapidamente visti i pochi scatti che hai pubblicato fin'ora. Però mi hai fatto tr ridere con la storia del bolide in mano alla neopatentata :)
buona giornata

sara

ps. segno di stima per te come per tutti i blogger che non si vergognano di usare il fruttapec :))

Alessia ha detto...

Sara, sul pane tostato, ma anche come ho fatto io, su una generosa fetta di panbrioche, con o senza burro, è buona sempre :D
Grazie, sono felice che la foto ti piaccia: la composizione mi soddisfa abbastanza, ma la luce è effettivamente pessima ;) Bacioni!

arabafelice, se non fosse che ne sono sommersa (non ne consumiamo in maniera esponenziale!) ne farei mille tipi diversi: dovrei adottare la regola delle piccole quantità, ma è difficile quando si ha per le mani tanta frutta in un colpo solo ;) Dai, alla prossima tutte e due col metodo Ferber, così ci confrontiamo...

La cucina di Federica, in effetti sapere che sono i propri frutti, e senza dubbio privi di robe strane sopra, dà una grande soddisfazione. D'altronde con tutte quelle albicocche non potevo fare altro che una generosa dose di confetture :)

Alessia ha detto...

Ale, grazie mille, sei sempre carina! :)


meringhe, eh, io dico sul serio, eheh! Forse perchè è difficile che sia contenta di quello che ottengo, però c'è sempre qualcosa che "poteva venire meglio". Ora con la reflex le cose stanno -molto lentamente- migliorando. In effetti è difficile da usare, ma me l'aspettavo: non ne ho ancora padronanza e a volte mi incavolo di brutto :D Speriamo che i lettori non si spazientiscano. Per il fatto del fruttapec, io non ho problemi a dirlo, anche perchè (mio gusto personale) non ne sento il retrogusto nella marmellata e lo preferisco a interminabili cotture che oltre a richiedere tempo fanno diventare tutti i frutti tendenti a quello sgradevole marroncino. Sono sicura che con il metodo Ferber taglierò la testa al toro, anche se ho letto che occorre parecchio zucchero, mentre io di solito mi mantengo su una proporzione 2:1 + la pectina. Un abbraccio!

Zucchero e Farina ha detto...

Che bontà! Ottima idea l'aggiunta della vaniglia!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Ciao Alessia anch'io mi sto appassionando al mondo delle confetture/marmellate e come te uso la fruttapec perche trovo il tutto piu veloce...stare li a girare mi annoia terribilmente!!Questa tua versione la trovo stuzzicante e profumata e peccato che di albicocche qui a napoli nn se ne vedano piu altrimenti te la copiavo al volo!!!!per la foto poi è strepitosa a farne cosi...io con la mia faccio salti mortali per farne una decente e cmq la reflex sono sicura che nn saprei neanche adoperarla:D!!
bacioni imma

fiOrdivanilla ha detto...

ehm si scusa... albicocche e vaniglia :P però la vaniglia c'è!

fiOrdivanilla ha detto...

nnuoooooooooo ..
ma l'altro mio commento è sparitoooooooo :(


ufff
dicevo..
intanto la foto precedente è di una bellezza tale che mi mette sete! infatti sto per andare a bere.. non scherzo.
Poi .. questa fetta di pane e marmellata me la prendo io, posso vero? Sì? Graaazie. No perché se non ho letto male è di albicocche e vaniglia no? Bene... quindi è per me :D manca solo 'fior' davanti ma non importa, don't worry. Tutti abbiamo delle dimenticanze :D

Deve essere ottima.. comunque, prova a dare un'occhiata all'ultima confettura che ho fatto di ciliegie.. perché non provi a farla in una maniera simile?
Fruttapec e altre robe così non mi piacciono nemmeno a me, per niente :( mai usati infatti:)

Alessia ha detto...

Zucchero e Farina, grazie, la vaniglia sta bene un po' con tutto, un po' come il nero :)

Dolci a gogo, io più che una questione di velocità lo uso proprio perchè non ne sento il retrogusto che tanti sentono e soprattutto perchè mi conserva il colore della frutta. In effetti arrivo tardi a postarla e le albicocche non sono più così facili da trovare, ma magari puoi salvarla per il prossimo anno, che ne dici? :) Per la reflex, non ti nego che è complicata ma pian piano sono certa che diventeremo amiche :D Un abbraccio!

Fiordivanilla, eheh infatti non capivo che fosse successo! Sono felice che la foto del tè ti piaccia, se mette sete allora vuol dire che ha raggiunto lo scopo, vero? ;)
La marmellata in verità ha il fruttapec, forse ti è sfuggito, e a questo punto non credo ti piacerebbe :( Io non sento retrogusti strani usandolo, alla fine è pectina, ma so che molti non lo tollerano. Personalmente lo preferisco a cotture stralunghe, che trovo come dicevo un po' svilenti. Sono sicura, però, che con il naturalissimo metodo Ferber mi troverò ancora meglio, quindi mi riservo di provarlo in futuro. Ora vado a vedere anche la tecnica che hai utilizzato tu, sono aperta a sperimentazioni e a miglioramenti! :)

Carolina ha detto...

Sì, ci piace proprio... :)
Non direi mai di no ad una marmellata, figuriamoci a quella albicocche e vaniglia! È nella mia lista da diversi lumi ormai, ma mi scordo sempre... Uffa!
Oggi in sintonia noi due, eh?! ;)
Buon pomeriggio cara!

ps: hai fatto bene a pubblicare la foto. Appoggio a pieni voti la tua decisione!

fiOrdivanilla ha detto...

noo appunto dicevo, dev'essere buonissima, ma perché mai farla con fruttapec quanto si può utilizzare kuzu o agar che addensano ugualmente e straordinariamente bene, sono naturali, non hanno nessun sapore e in più danno una consistenza fantastica ??

manu ha detto...

ciao cara...
finalmente mi sono decisa a scriverti!
Guardo spessissimo il tuo blog, è favoloso! sei proprio brava e davvero tutte le cose che fai mi piaccionoooooo
ma proprio tutte!
Io ho creato un blog da pochissimi mesi ma adoro cucinare e appena ho un momento tranquillo dal lavoro (come adesso) non vedo l'ora di andare a sbirciare tra i blog....

mi farebbe un piacere enorme diventare tua amica e invitarti a dare un occhiata... commenti belli e brutti al mio piccolo blog
http://lacasadolcecasadimanu.blogspot.com
è piccino e sconosciutissimo ma mi piace un sacco averlo!!!

grazie mille e ancora complimentissimiiiiiii

Alessia ha detto...

Carolina, in effetti ricordavo che anche tu sei un'appassionata di queste cosucce conserviere qui :) Anche tu hai postato una marmellata oggi? Devo venire a vedere, mi sa che l'ho sbirciata su Flickr!
Per le foto, ma sì, perchè mai non pubblicarle, in fondo non sono nè una professionista, nè lo faccio per lavoro, quindi perchè farsi problemi laddove non esistono! :) bacioni!

Fiordivanilla, guarda, io lo trovo insapore, ma capisco che non per tutti sia così, in effetti! L'agar agar voglio provarlo, mi sembra di averlo visto al Naturasì, mentre il kuzu proprio non lo conoscevo: che differenza hanno? Tu dove ti rifornisci?

fiOrdivanilla ha detto...

tutto da naturasì o in qualunque negozio bio. Il kuzu è simile all'agar, almeno come origine: alghe essiccate. Danno una consistenza leggermente diversa, uno (il kuzu) è più un addensante, l'altro, l'agar, a seconda della quantità che utilizzi funge sia da addensante, sia da gelificante. E le consistenze che vengono fuori non hanno nulla da invidiare alle marmellate (dove per "marmellate" intendo quei prodotti a base di frutta dove lo zucchero è in maggior quantità rispetto a confetture, confetture extra e gelatine) ma, sinceramente, non ha nulla da invidiare a nessuna di queste! Anzi.. io infatti la preferisco perché posso ottenere la consistenza che voglio, insomma sono prodotti favolosi il kuzu e l'agar!

Comunque anche io trovo che il fruttapec sia insapore eh! :) solo che è troppo commerciale e allora non mi piace :P

ViaggiandoMangiando ha detto...

la vaniglia impreziosisce qualsiasi cosa! se poi le albicocche son dell'alberello di casa... una vera prelibatezza! ciao! ale

MMM ha detto...

Mi sa che prima di imparare a afre una marmellata come si deve passeranno gli anni=)la tua sembra e sarà sicuramente squisita..


www.modemuffins.blogspot.com

Milla ha detto...

Umh deve essere deliziosa, io la faccia classica, limone e zucchero, ma il prossimo anno non mancherò di provare con la vaniglia, mi sembra veramente un'idea azzeccata!! a presto

Alice ha detto...

che dolcezza! :)

( parentesiculinaria ) ha detto...

Bellissimo l'alberello che da ramscello ora regala ceste di albicocche! :)
Devo informarmi allora su questo metodo perchè anche io come te trovo che le lunghe cotture stressino la frutta, ma nemmeno amo il fruttapec perchè conferisce una consistenza un po' appiccicosa.
Ad ogno modo albicocche e vaniglia mi sembrano un ottimo e dolce risveglio per questo inverno che verrà... :)

terry ha detto...

Sto marmellando anche io... ma in modo classico..però proverei sto fruttapec perchè concordo con te su colori e sapori! :)
e poi non conoscevo sto metodo ferber....non si finisce mai di imparare! ....e provare!:)

Mirtilla ha detto...

che aspetto delizioso!!!

Le pellegrine Artusi ha detto...

Questa marmellata ha un aspetto veramente delizioso, la vaniglia le dà un tocco di profumo in più che ci sta benissimo...certo non è la marmellata di pere...:)))

manuela e silvia ha detto...

Ciao! certoc he se le albicocche son quelel dell'albero di casa, allora certamente questa confettura ha tutto un'altro sapore!
Dolcissima poi con l'aggiunta della vaniglia!
un bacione

FairySkull ha detto...

io amo la marmellata e questa gnam!!! ;-) ciao!

Massaia Canterina ha detto...

Che voglia di marmellata!!! Mi sa che l'anno prossimo non mi fermerà nessuno! Grazie alle vostre esperienze e alla vostra generosità nel divulgare e dar consigli, anche chi -come me- indugia, ha certamente molti meno ostacoli!
Grazie mille.
Elisa

°.°. Martina .°.° ha detto...

mmm che buona! vedo che la tua reflex funziona molto bene, eh! Bravissima ale! M

Alessia ha detto...

Manu, eppure mi sembrava di averti già letta qui, si vede che mi sbaglio! ;) Sono contenta che il mio blog ti piaccia, è un bell'impegno e a volte non riesce proprio come vorrei, ma pazienza :) L'importante è che vi dia qualche spunto carino! In bocca al lupo per la tua avventura bloggaria, vedrai che ti darà tante soddisfazioni!Appena possibile passerò a darti un mio parere sincero :) A presto!

Fiordivanilla, sei stata estremamente esaustiva, grazie! Ho imparato parecchie cose, al prossimo giro al Naturasì (unico negozio bio, qui, Modena purtroppo non è Milano :() provo a vedere cosa trovo!

ViaggiandoMangiando, con la vaniglia avevo fatto anche la confettura di cotogne, ma non mi piace molto la confettura di mele, troppo morbida per i miei gusti! A presto!

MMM, non credo sai, io ho fatto la prima marmellata l'estate scorsa ;) questa è solo la terza che faccio, non sono certo un'esperta! Grazie!

Alice, grazie!

Alessia ha detto...

Milla, credo la vaniglia ci stia davvero bene! Buona domenica!

(parentesi culinaria), non è sempre così produttivo, eh, quest'anno è stato particolarmente collaborativo ;) A me la consistenza gelatinosa piace, però il metodo Ferber mi incuriosisce, se lo provi prima di me (facile!) tienimi aggiornata! Un abbraccio!

Terry, io non ho mai usato il metodo classico ma l'ho visto usare a nonne e a conoscenti e non mi piace il fatto che tutte le marmellate vengano scure! Poi sono sicuramente ottime, ma mi risultano meno appetibili con i colori spenti! Felice di averti fatto conoscere una cosa nuova allora!

Mirtilla, grazie!

Le pellegrine Artusi, ahah, la marmellata di pere...:D (ma sai che non ho più ricevuto risposta?! Son soddisfazioni.........)

Alessia ha detto...

Manuela e Silvia, più che altro sono sicura che siano completamente naturali e sane ;) In verità è un po' bruschina, non ci piacciono troppo dolci, se volete che sia dolce vi consiglio di aumentare un po' lo zucchero (la buccia delle albicocche rende il tutto più brusco!)

FairySkull, grazie!

MassaiaCanterina, guarda, nel mio piccolo sono felice di aver contribuito alla tua voglia di fare marmellate; anche se non sono certo un'esperta chiedimi pure qualsiasi cosa tu voglia :) A presto!

Martina, no, come spiegavo nell'introduzione questa foto non è fatta con la reflex ma con la mia vecchia compatta, risalendo al periodo prima che mi arrivasse la reflex :) Grazie lo stesso!

Giulia ha detto...

Ci piace, ci piace!..
Ops, ho perso la notizia della reflex, quale hai preso?..
Un bacio e buona fortuna con il nuovo giocattolo!

Alessia ha detto...

Giulia, è stato il mio regalo di laurea da parte dei miei genitori, ce l'ho da un mesetto scarso ;) Ho una Canon Eos 500d, ma questa foto non è fatta con quella ma con la compatta...diciamo che ci sto lavoricchiando, puoi vedere qualche risultato sulla mia pagina Flickr in attesa dei prossimi post (per ora ho postato con quella solo le foto della Croazia e del tè freddo!)
Baci!

Mirtilla ha detto...

Appena rientrata dalla mia vacanza olandese sono subito passata a trovarti... dovevo assolutamente aggiornarmi sulle ricette pubblicate in questi giorni! E così mi sono imbattutta in questa profumatissima, coloratissima e decisamente golosissima marmellata!!!! Ah... io adoro le albicocche!!! Questa ricetta me la segno subito!!!!
ps: bellisimi i posti che hai visitato durante il viaggio in Dalmazia... mi hai fatto venir voglia di andarci!!!!

fiOrdivanilla ha detto...

è sempre un piacere per me :*