martedì 26 agosto 2008

Pomodori ripieni di riso...per ritrovare il sorriso!



"Tristezzaaa, per favore vai via...."

Sto passando dei giorni veramente...come definirli? Deprimenti! Da lunedì scorso ho ripreso in mano i libri per preparare un esamone per i primi di settembre.Tardi, tardissimo, visto la mole del mattone. GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA. Un calcio nelle balls farebbe meno danni, ve lo assicuro.
Anche a causa del fatto che i miei sono stati in vacanza fino a ieri, ho passato le mie giornate a studiare da mattina a sera, con l'unico passatempo di portare via il pattume, innaffiare piante e giardino e dare la pappa e pulire la lettiera al gatto. Ganzo no?
Il computer viene acceso la mattina prima di inziare il tour de force, a pausa pranzo e la sera, se non sono troppo stanca per battere le dita sulla tastiera. Scusate se la faccio lunga, ma sono veramente triste in questi giorni: non ho alcun tempo per dedicarmi non soltanto ai miei interessi ma anche - banalmente- alla cura di me stessa: sono un cesso ambulante, che si alza alle 7,30, cerca di compattare in un'ora le sue esigenze cibo-bagno-internet e poi inizia a studiare e finisce a ora di cena, se va bene, più tardi ancora se va male. Una doccia e a letto.
Pazienza...finiranno bene questi ultimi 3 esami che mi porto dietro da un po'.Vi chiedete come mai? Beh, diciamo che ormai da un po' mi è passato l'entusiasmo per la strada che credevo di voler intraprendere, ho realizzato che non mi consentirebbe di uscire di casa e avere una mia famiglia ancora per moltissimo tempo, nè di avere nemmeno un minimo di indipendenza economica...quindi passato l'entusiasmo, passata la voglia di finire.
Ancora non so cosa farò "dopo"... e questo mi spaventa immensamente. Ma ora non è il caso di pensarci, mi mancano questi benedetti 3 esami alla specialistica e li darò.

Ricetta di oggi, prima di andare a ingobbirmi sui libri.
Prima di partire io e M. siamo andati varie volte in piscina per nuotare un po' e fare un fondo di abbronzatura. Io mi incaricavo di portare il pranzo, rigorosamente leggero leggero. Un giorno ho visto sul blog di Joe questi bellissimi pomodori ripieni di riso e mi sono immediatamente cimentata. Prima mi sono un po' informata su questa ricetta tipicamente romana, in quanto adoro conoscere i retroscena di un piatto, le sue origini e le sue varianti. Se anche voi siete come me vi consiglio di guardare qui e qui, nonchè da Paoletta, che li ha riproposti in maniera a dir poco esemplare :-)

Come vedete la ricetta prevede un'associazione inscindibile con le patate. Mi perdoneranno i puristi se io, per ragioni di comodità, non le ho messe: mi ci vedevate in piscina con le patate al forno mentre tutti sbocconcellavano il loro paninetto? ;-)



POMODORI RIPIENI DI RISO

Si tratta di una ricetta tipica romana. Nella ricetta tradizionale i pomodori ripieni di riso van cotti al forno con patate a spicchi condite con olio sale pepe e rosmarino.

Ingredienti:
5 pomodori tondi belli grandi
1 manciata di prezzemolo
1 manciata di basilico
1 spicchio di aglio
sale
pepe
10 cucchiai di riso (2 cucchiai per ogni pomodoro, se avete più o meno pomodori). Io ho utilizzato l'arborio.
olio evo

Lavare i pomodori, tagliarne la calotta e svuotarli accuratamente della polpa utilizzando un coltellino affilato.

Conservare la polpa (togliendo eventualmente solo la parte centrale verde, dura e fibrosa) che andrà messa nel mixer con il prezzemolo, il basilico, l'aglio, due pizzichi di sale e una macinata di pepe.

In questa salsa unire il riso, mescolare e lasciar riposare 1 oretta.
Intanto ponete i pomodori cosparsi all'interno con un pizzico di sale capovolti a perdere acqua su dello scottex.

Disponete i pomodori in una teglia rivestita di carta forno, riempiteli con il riso, condite con un filino d'olio, coprite ciascun pomodoro con la rispettiva calottina, un altro filino d'olio e in forno a 200° fino a quando risultano ben cotti e asciutti (40-45 minuti).


60 commenti:

Dolcezza ha detto...

Amica, sappi che ti capisco in pienissimo! Solo che a me mancano un po' piu' di tre esami e questa settimana, complice la supermum in Russia, un ascesso dentale e pochissima voglia, ho fatto il 30%del programma di studio prestabilito! Una catastrofe, cosi' oggi avevo pensato di NON accendere il pc e studiare a palla, ma è durata poco...dovevo cominciare prima a studiare orcaloca! Un abbraccio e buono studio!

maya ha detto...

Sei in buona compagnia.. anche io c'ho un esame imminente che non riuscirò mai a preparare in poco più di una settimana.. SOno nella _......_
Bacio

Alex e Mari ha detto...

Tieni duro, manca poco e ti toglierai questo peso di dosso. Ma so come ci si sente.
Ti sei consolata bene però con questi pomodori. Li adoro e mi ricordano la mia adorata Roma ... dove sarò per due settimane a partire da sabato!
Spero di leggere buone notizie sull'esame quando torno. Ti faccio un grande in bocca al lupo!
Un abbraccio, Alex

manu e silvia ha detto...

Su forza e coraggio per lo studio...sappiamo che è dura, poi in questi giorni che c'è gente ancora in ferie...e tu sempre sui libri a studiare..
Noi abbiamo finito da circa un'anno ed è vero..te la godi di più dopo...Ad un certo punto ti ritrovi senza nulla da fare...è un po' spiazzante in principio, però poi cominci a farci l'abitudine!
Però un'esperienza come l'università è unica, almeno secondo noi!
Pensa che questa è la prima estate che ci troviamo a lavorare...e praticamente è volata. Prima, si avevi gli esami, ma stavi sotto a giugno e settembre (in genere però cercavamo di finirli tutti a luglio), ma eri a casa, avevi i tuoi orari, magari ti mettevi anche fuori a studiare e...ok, concludevi la metà ma vuoi mettere che bello all'aria aperta, sotto il sole che scalda!!!
Ora invece, siamo tutto il giorno in ufficio, ci perdiamo le ore più belle, poi usciamo, palestra e ora che torniamo a casa ormai la giornata è finita!
Per fortuna ci resta la cucina, dove sbizzarrirci! E allora abbiamo ancora più voglia di provare gusti strani, sapori nuovi ed abbinamenti insoliti...Insomma è un modo per sfogarci!!!
Ecco, noi almeno la vediamo così!
Per la ricetta invece...anche noi ieri abbiamo fatto i pomodori ripieni, però oltre al riso abbiamo messo un po di tonno, verdurine (tipo pisellini, carotine e mais) e guarnito il tutto con una fogliolina di basilico e sottiletta....
Effetivamente data l'abbbondanza, anche se sono un piatto caldo, rimangono comunque qualcosa di tipicamente estivo!!

Sara ha detto...

Che meraviglia questi pomodori!!!!!Buono studio!!!!! anche io devo dare due esami :-(((((((

Un bacionissimo!!!

Claudia ha detto...

Arietta bella bella, i mattoni da studiare sono una gran bella rottura, consolati col fatto che sei a meno 3
;)
un bacio e mi prendo un bellissimo pomodoro *
cla

Aiuolik ha detto...

Dai forza e coraggio...se sono solo 3 il peggio è andato ;-) Per il futuro poi non pensarci troppo ora, pensa a finire (one step at time!).
Per quanto riguarda questi pomodori sappi che te li copierò :-)

Ciaooo,
Aiuolik

Pamy ha detto...

Ciao, immagino cosa stai passando, però pensa che è solo un periodo che prima o poi finirà, sai i sacrifici vengono sempre ripagati credimi;))
i pomodori ripieni che hai preparato sono ottimi
a presto

nutellamor ha detto...

buonissimi sì....xò sena patate non sono lo stesso :-P

claudia ha detto...

li ho fatti anche io qualche giorno fa! io ci metto anche i capperi e la mozzarella :-)

Polinnia ha detto...

io li adoro e non li ho mai fatti, devo rimediare! per l'esame...ti posso capire bene...ma poi passa pure questo e vedrai..per il resto ti mando un bacione!!!!

Simo ha detto...

Tieni duro Arietta, son solo 3 gli esami mancanti, poi sarai libera.....fai sto sforzo, metticela tutta.
Io tifo per teeee......e per i tuoi pomodori ripieni, una vera bontàààà
bacioni

Morettina ha detto...

Tesora... non voglia essere ripetitiva... ma te lo dico pure io.. Forza e coraggio... poi vedrai che raccoglierai solo frutti ^___^

Questi pomodori mi hanno fatto venire un sorrisone :-))))

Un bacio grande

Susina strega del tè ha detto...

Tieni duro!! Al dopo ci penserai poi, intanto togliti questo dente, non sì sa mai che un domani farai una vincita strepitosa e vivrai solo di rendita!!! Parola di strega!!!
baci!
strepitosi i pomodorini!!!!
;-)))

silvietta ha detto...

posso solo immaginare cosa voglia dire..però dai,sono 3,il numero perfetto..e anche se dovrai essere cunziata così da cadavere ambulante per le stesse settimane da preparazione..pensa che poi hai finito.su su..fatti forza!!
Un abbraccione

Gaijina ha detto...

ma che belli che sono!!! anch'io sarei venuta in piscina con un pranzetto così!!!!! e avrei portato pure lepatate... pensa che quando siamo andate in piscina io e la mia amica ci siam portate riso bollito, melone, frutta e carote crude... non ti dico come ci guardavano!!!!

Bicece ha detto...

Come ti capisco per quello che riguarda il discorso studio!!
Domani ti penserò mentre sono impegnata con i miei di libri!
Ganza la scena di voi in piscina con le patate al forno!! Sarebbe stata divertente!! Un abbraccio!! Resisti!!

unika ha detto...

dai dai...un altro pochino e poi è finito:-) i pomodori sono sulla mia tavola da sempre...la storia? no no a me interessa la sostanza non la storia e questi tuoi sembrano in sostanza veramente ottimi...un bacio e in bocca al lupo:-)
Annamaria

Mirtilla ha detto...

il rientro e'sempre una batosta!!!!
meno male che sai come tirarti e tirarci su di morale!!!
bacioni

michela ha detto...

Parto dalla fine..i pomodori stupendi.
Poi arrivo all'inizio..sai capita a volte di essere sfiancati dagli impegni e di essere sconfortati e perdere un po' di vista gli obiettivi che ci si erano prefissati.
Capita di non vedere più l'orizzonte.
Capita quando sei sotto stress..poi però quando tutto finalmente si chiude e si risolve..torni a vedere l'azzurro, i colori ed anche i tuoi obiettivi e ringrazi di esser andata avanti a testa bassa..
Coraggio saran rognosi ma son solo 3.
Forza.

NIGHTFAIRY ha detto...

Ehi tesoruccia..non ti consolerà, ma anche per me sono giorni brutti..Praticamente stessi problemi!questa situazione mi rattrista molto..poi é facile darci dei bamboccioni, eh? :-/ Coraggio!una cosa l'ho imparata però: fai sempre ciò che ti rende felice!Un bacio!

enza ha detto...

ohhhh ma che è?
tu non sai quante volte (54 per l'esattezza senza contare gli esami della specialistica) mi son sentita come te.
Però quando sei così satura fa così: esci fa una passeggiata e consolati con un'enorme gelato tira il fiato e...palle avanti e pedalare.
quanto all'entusiasmo, è normale che a 3 esami dalla fine ci si senta così.
le cose cambiano quando ti butti a capofitto in un nuovo progetto.
ti consolerebbe sapere che il giorno della mia laurea io ero tristissima esattamente per lo stesso motivo?
mi sembrava di avere un baratro davanti.
ma avevo 24 anni, ora ne ho 36 una famiglia dei figli e un progetto lavorativo a tempo pieno da portare avanti.
come vedi se po' fà.
se poi vuoi le patate per accompagnare i pomodori te le offro io, anche se virtuali...
http://iodagrande.blogspot.com/2008/06/ant-fa-caldo.html
un abbraccio grandissimo e consolatorio

salsadisapa ha detto...

ti capisco! chi ha preso una laurea in vita sua sa bene di che parli: giornate tutte uguali, tutte passate sui libri... ma dai, la lettiera del gatto è pur sempre un bel diversivo no? ahahha :D
un abbraccio comprensivo e un morsetto al pomodoro!
salsa

Maya ha detto...

Se passi da me c'è una cosetta pe te!!!!

panettona ha detto...

mannaggia , ma com'è che settembra porta tristezza ??? io sono un pattume ambulante, fisicamente e mentalemnte, ma vabbè passerà, si spera ...
un bacio

Pippi ha detto...

Arietta mia bimba adorata la serenata la canto per te...!!!! eheheheh ti capisco e mi ricordo come fosse ora lo sforzo disumano per finire gli ultimi maledetti esami...... io poi mi ero lasciata i più grossi,,,,,furba é????? hah comunque non devi pensare che non troverai niente......non partire in questo modo....vedrai bimba mia che sorpresa una volta laureata....... vedrai.....! ;-)tu metticela tutta e poi un mondo nuovo si aprirà e tu buttati a capofitto non demordere e non perdere mai la speranza! i tuoi pomodori sono ottimi per tirarsi su di morale ! un baciotto e un abbraccio Pippi

Rorò ha detto...

Ciao Alessia! Come ti capisco. Sono anch'io alle prese con un esame abbastanza voluminoso; e dopo ne seguiranno almeno altri 2.

Proprio stamattina ho scritto un post con le stesse due sensazioni. E' davvero dura. E pensare che quasi quasi rimpiango un anno fa...a quest'ora ero alle prese con la tesi di laurea...quasi agli sgoccioli. Che nostalgia! Ero piena di entusiasmo. Ma dopo aver visto come girano le cose alla specialistica mi sono un p' demoralizzata.

Meno male che il mio lavoretto mi porta a non pensare più di tanto allo studio che gira storto.

T'abbraccio forte forte. Consoliamoci cpon le nostre prelibatezze. Non c'è cosa più piacevole per tirarsi su di morale.

Baciotti! ^_^

imma-lapanciapiena ha detto...

ciao ari appena puoi passa da me che c'è un premio per te!!!ciao imma

Arietta ha detto...

rapidamente, per ovvie ragioni logistiche, passo per ringraziare tutte voi delle belle parole e del sostegno! grazie di cuore, amiche! baci e a presto!!

Precisina ha detto...

Ciao cesso!!! Tesorooooooooo, ma come osi offenderti... e m'inviti pure a passre da te... ma co' tutto sto' pessimismo! Allora fai così, 3 esami... capirai, quanti ne hai già fatti, 43, e allora?! Deciderai poi, sei una bimba te ne rendi conto, sempre lì a martellarti, non credo che la laurea debba costituire una palla al piede, voglio dire... già lo è durante il tragitto, ma poi... mica è detto che il tuo futuro debba necessariamente avere connotati, diciamo così, legali! tu non immagini cosa può riservare la vita, basta allargare le braccia... e poi il bello è che si può sempre fare punto e a capo, sempre...
p.s. bellissimi questi pomdoori, in effetti li avevo visti al club delle cuoche con sotto le patate, ma in piscina urge l'alleggerimento!!! In bocca al lupooooooooo!!!

dario ha detto...

ciaoooo Arietta!!!
innanzi tutto complimenti per la ricetta: veramente ottima!!!!
per il resto: come ti hanno già detto in tanti che come me ci sono già passati: sono momenti che ora ti sembrano brutti, ma poi vedrai che un giorno li ricorderai anche con un po' di nostalgia!!!
un grosso in bocca al lupo e buon wend!

manu e silvia ha detto...

Se passi da noi c'è un premio per te!

palmy ha detto...

La mia laurea è ormai lontana, ma non tanto da aver dimenticato come mi sentivo alle ultime materie: sono davvero pesantissime, come l'ultima salita prima di arrivare in cima... ripida e senza alcuna vista della vetta... coraggio e complimenti per la ricetta: ti ho linkata sul mio blog... se vuoi vieni a trovarmi (cosmesinaturale.blogspot.com)

Pawèr+Littlefrog ha detto...

arietta...non ti abbiamo mai vista così tiste e disperata...su con la vita!!!tre esami passano in fretta, e per il futuro, non temere qualche strada prima o poi si aprirà...puoi sempre buttarti sulla ristorazione nn ci sembra ti riesca tanto male!!! baci rincuoranti

GràGrà ha detto...

La sensazione di sentirsi un cesso ambulante con il dover compattare in un'ora giornaliera cibo bagno internet...l'ho provata anch'io...e da domani comincio questa saga....fammi gli auguri....siamo pure colleghe...solo che io sono messa male, male ma maleeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
i pomodori col riso...bhe, che dire, sublimi :)

Lory ha detto...

Ari ma che bello il nuovo vestitino...E forza, vedrai che ce la fari alla grande!!!

Dolcienonsolo ha detto...

Questa tua ricetta è molto simile alla mia...complimenti!!!

NIGHTFAIRY ha detto...

Ciao tesoruccia..spero che la settimana inizi col sorriso..Io ci provo, un bacio!

Micaela ha detto...

ciao Arietta! complimenti alle ultime ricette che hai postato nell'ultimo mese!!! adesso me le sbircio con calma!! baci

Cookie ha detto...

Ciao Ari, non deprimerti, pensa che sei alla fine degli studi!! Grazie per questa bella ricetta.

laura ha detto...

bello il tuo blog, buone le tue ricette!passa da me a ritirare un premio http://idolcidilaura.blogspot.com/2008/09/premio.html
ciao
laura

eli ha detto...

ariettaaaaa... SU SU SU!!! datti una sistematina e prenditi una pausa! un'uscita serale con le amiche non puo' fare alcun male, anzi a volte staccare un attimino è solo salutare!!! un bacio e FORZA! eli

Camomilla ha detto...

Ciao tesoro mio! Ci credo che questo periodo per te sia molto duro, ma fatti forza, sono sicura che te la caverai alla grande!

Finalmente ho il piacere di vedere questi pomodori ripieni di riso di cui mi avevi parlato... rientrano perfettamente nei miei gusti, sono leggeri, ma decisamente appetitosi!
Mi segno la ricetta perchè sono certa che anche R. li apprezzerà...

Un abbraccio carico di tanto affetto!

p.s. ti aspetto...

pizzicotto77 ha detto...

Come ti capisco, quando studiavo perdevo il contatto con la realtà, tutto era scandito dal numero di pagine che riuscivo a ripetere. Fatti forza, che dopotutto il periodo universitario è bello!!!!!!!

Anicestellato... ha detto...

E' tantissimo che non mangio i pomodori ripieni di riso, che buoni!!
Spero che le tue vacanzi siano andate bene ma credo che troverò notizie sbirciando tra i vecchi post, baci e a presto

Denise ha detto...

Non ti devi abbattere in questo modo. Affronta un solo problema alla volta, altrimenti tutto ti sembrerà insromontabile. La strada potrà anche essere lunga ma se è quello che vuoi devi tenere duro.Ti posso solo garantire che di momenti come questi ne passerai molti altri, ma i traguardi che raggiungerai ti daranno la forza di affrontare le difficoltà. FORZA!! Denise

Viviana ha detto...

tesoro accidenti come ti capisco!! :(
quando avrai l'esame? dai dai dai resistiiii!!
io sono laureata in economia e commercio ma faccio la programmatrice! le vie del signore, per fortuna, sono infinite, quindi non torturarti pensando al domani e a quando troverai la tua strada.. percorri già quella che hai che così arrivi prima ai bivi che ti permetteranno di realizzare tutti i tuoi sogni!!!
ci fai sapere come è andata vero??? :D
un bacioooooooooo

sweetcook ha detto...

Ciao!!!Eccomi di ritorno....
Primo giorno di lavoro, ora capisco cosa significa "sindrome da rientro" di cui ho sentito parlare tanto in questi giorni, credo di esserci dentro con tutte le scarpe:-/
Detto questo, eccomi quì, sono ritornata alla solita vita.
Sai che questi pomodori li ho preparati anch'io un mesetto fa? Ho seguito in tutto e per tutto la ricetta di paoletta, comprese le patate. Adesso li dovrei pure postare. Sono proprio buoni.
Un abbraccione e a presto;-)

veronica ha detto...

tieni duro dai ce la farai di sicuro!!!
buono questo piatto ke hai fatto devo provarlo complimenti.
baci baci veronica

Lo ha detto...

immagino che la scadenza è sempre più pressante, il tempo sempre meno...ma non buttarti giù....non sei un cesso...hai delle priorità....ora quella di preparare un esame in poco tempo e ch equindi ti porta ad immersione totale...dai resisti...perchè poi finisce...è solo un periodo...pensa rispetto all'intera vita quanto è breve...poi per il resto...piano piano...scoprirari la strada....magari da una delusione una nuova opportunità...l'importante che realizzi chi sei...e non sei solo una professione...un abbraccio

Lo ha detto...

uhhhhhh scusa: pomodori fantastici e plum cake greco fenomenale! ;)

Fiorella ha detto...

Ariettina??? pensiero per te sul blog! In bocca al lupo per l'aesame :-)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

In bocca al lupo erpo il tuo esamone! AShce qui alla veneranda età di 40 ann (facendo una media tra i due ... eheheh) io e il mi marito abbiamo deciso di rimettterci sui libri lui sta prendendo una seconda laurea ed io, dopo il diploma di sommelier preso a febbraio, sto cercando di terminare il Conservatorio. Gli unici esenti dai libri sono la gatta ed il nostro cittino che ancora sta all'asilo!
Cmq splendidi quei pomodori! Io quest'anno non li ho ancora fatti devo rimediare. Un Bacio Laura

unika ha detto...

Arietta...da oggi ho cambiato casa:-)spero continuerai a venirmi a trovare sul nuovo blog....
http://ipiaceridellavita2.blogspot.com/
Annamaria

NIGHTFAIRY ha detto...

Ciao tesorina, buon inizio settimana..Un bacio!

Dolcetto ha detto...

Arietta cara come va? Sei ancora sui libri? L'esame rompino non l'hai ancora dato?
Comunque sia spero che la tristezza se ne sia andata...
Un bacione e... bellissimi i pomodori!

mamma3 ha detto...

Forza Ari, tieni botta che quando avrai terminato tirerai tanti di quie sospiri di sollievo che ti sentirai leggerissima! Un bacione, Elga

Camomilla ha detto...

Ciao tesoro! So che i premi non ti piacciono tanto e che non hai molto tempo, ma quello che troverai nel mio blog te lo dovevo... non sei per niente obbligata a rifarlo, ok?
Un bacio e buona giornata!

unika ha detto...

sono passata per lasciarti un salutino:-)
Annamaria

Claud ha detto...

La copio!