domenica 27 maggio 2012

Acquistare il parmigiano reggiano danneggiato dal terremoto



Avrei desiderato indubbiamente un altro incipit per questo mio post a una settimana di distanza dal precedente. Come tutti saprete, una settimana fa la mia bella regione è stata colpita da un violento terremoto, che ha provocato enormi danni, umani ed economici, nelle province di Bologna, Ferrara e nella mia provincia, Modena. 

Noi "cittadini" possiamo ritenerci incredibilmente fortunati. Nonostante il nostro sonno sia stato scosso da un terremoto di una potenza e di una durata che nella mia memoria non ha precedenti (lo spavento, inutile dirlo forse, è stato davvero grande) e ormai non passi giorno e notte che non veniamo turbati dagli ennesimi shekeramenti, qui in città non si sono registrati grossi danni, forse perchè siamo a una quarantina di km dall'epicentro e tanto basta a farci dormire sonni relativamente tranquilli. Ci sono però tanti comuni della mia provincia letteralmente in ginocchio, amici e conoscenti con case pericolanti o addirittura inagibili, aziende agricole in grossissima difficoltà a causa dei crolli e dell'impossibilità di proseguire nel loro lavoro. E' stato un miracolo che questo terremoto sia avvenuto in piena notte, perchè altrimenti non oso pensare a quante vite umane sarebbero andate perse nel crollo di capannoni, alcuni dei quali praticamente nuovi.

In questi giorni di grande sconforto, oltre alla macchina dei soccorsi umanitari che stanno fornendo ai miei concittadini più sfortunati un letto, un pasto caldo, abiti e altri beni di prima necessità, quello che in città tutti stanno cercando di fare è di contribuire a far ripartire quanto prima l'economia emiliana, messa così a dura prova da questa catastrofe.

Una delle iniziative più lodevoli riguarda l'acquisto di parmigiano reggiano danneggiato da quei caseifici che a causa dei crolli rischiano di veder andare in fumo il meticoloso e appassionato lavoro di anni. Molti caseifici della mia zona, infatti, si stanno organizzando per vendere a pezzi il parmigiano che a causa dei crolli non può più essere stagionato o venduto intero. 

 

Vi lascio qualche contatto nel caso abbiate voglia di contribuire o anche solo di diffondere il tam tam. I prezzi sono davvero vantaggiosi e generalmente le aziende praticano il sottovuoto, in modo che chi fosse interessato può anche acquistare più pezzi e conservarli per più tempo in frigorifero.

Dal momento che le persone che si stanno muovendo per fare degli ordini sono state già tantissime sin dai primi giorni, occorre pazientare nel caso le risposte alle telefonate e alle mail fossero lente, ma è importante che non ci si dimentichi di loro trascorse le prime settimane di attenzione mediatica, perchè il parmigiano danneggiato da distribuire è davvero tanto

Maggiori informazioni le potete trovare anche qui su Scatti Di Gusto.

CASEIFICIO SOCIALE LA CAPPELLETTA
di SAN POSSIDONIO SOC. COOP. AGR.
VIA MATTEOTTI, 80
San Possidonio - 41039 (MO)
Telefono 0535/39084
AZIENDA AGRICOLA CASUMARO
Solara a Bomporto di Modena
Telefono: 059-901755 / 346-1779737
elisa.casumaro@yahoo.it
 
I prodotti disponibili anche sotto vuoto sono:
parmigiano reggiano 14 mesi € 11,50
parmigiano reggiano 27 mesi € 13,00,
crema spalmabile €11,00.

CASEIFICIO 4 MADONNE
unità produttiva Via Camurana - Medolla
Punti vendita:
Via Panaria Bassa, 73 Solara di Bomporto (MO) 059/901608
Via Nazionale, 37/a Sorbara di Bomporto (MO) 059/902295

CASEIFICIO SANT'ANGELO S.N.C.
di CARETTI DANTE E C. (Azienda Caretti)
VIA IMBIANI, 7
San Giovanni in Persiceto - 40017 (BO)
Telefono 051/824811

19 commenti:

carla ha detto...

ciao ALE! che brutto lavoro!!!
anche la dai miei i danni non sono stati molti,per fortuna!
ora mi mobilito anche io per il tam tam e per fare l'acquisto al caseificio!
mando mio padre a prendere il formaggio!
ciao carla

UnaZebrApois ha detto...

mia sorella era a Bologna questa settimana e siamo rimasti con il fiato sospeso finchè non è tornata a casa! Il parmigiano l'abbiamo già ordinato! Spero che saranno tantissime le richieste :) un po' d sana solidarietà è quel che ci vuole per aiutare nel nostro piccolo chi ha subito il terremoto!
un abbraccio!

chatapoche.com ha detto...

Io ho acquistato 10 kg di parmigiano! Stiamo attendendendolo con ansia. E ne farò tanti regali per famiglia e colleghi. Mi sembra una ottima idea questa e ti assicuro che il tuo post non resterà inascoltato. Ho avuto notizia di queste iniziative e anche al lavoro, sono tutti informati. Sono certa che in tantissimi aderiranno con entusiasmo! Unire la solidarietà con il parmigiano.. bè.. mi vien da dire che è quasi troppo facile, mi sento più in colpa che buona :)
Ti ringrazio e abbraccio.
Mari

Stefania Orlando ha detto...

Un'iniziativa davvero lodevole ed utile che ti ringrazio di avermi fatto conoscere.

Afrodita ha detto...

Alessia, perdonami se non sono passata prima a chiedere del terremoto, ma mi ero dimenticata che fossi di Modena. Sono felice di sapere che almeno in città non ci sono stati danni particolari. Grazie per i link dei caseifici, provo a passarli a qualche amico che vive a Bologna. Ti abbraccio, Cat

l'albero della carambola ha detto...

Alessia cara...bellissimo post. Approvo e grazie degli indirizzi...un abbraccio fortissimo
simo

Eli e Vero... in cucina! ha detto...

Io sono di Ferrara e ti capisco per la paura...dopo una settimana noi dormiamo ancora con una borsa pronta per la fuga accanto alla porta...Per il parmigiano anche nella mia città ci stiamo mobilitando in parecchi anche se qui purtroppo abbiamo più di 3000 sfollati,aziende chiuse e scuole crollate....con la speranza che un piccolo gesto compiuto da tutti possa farci rialzare. Eli

ELel ha detto...

Uh caspita che bella iniziativa! Grazie per averla segnalata!

carla ha detto...

Come posso acquistare anche io???
Abito in Sardegna, vorrei ordinare anche io. Informazioni??

Anonimo ha detto...

Anche io vorrei ordinarlo ma sono calabrese...come faccio?

Alessia ha detto...

Ciao a tutti! Innanzitutto GRAZIE per l'interesse e l'attenzione che state mostrando verso questa problematica, GRAZIE a chi sta facendo passaparola, GRAZIE a chi vorrebbe dare una mano.

Visto che alcuni di voi mi stanno facendo domande in merito...
per chi fosse interessato all'acquisto del formaggio, il consiglio è di CONTATTARE DIRETTAMENTE le aziende ai contatti che vi ho indicato (telefono o e-mail) poichè non sono informata su quali di esse si stiano organizzando anche per effettuare spedizioni fuori zona.

Inoltre, come anticipavo nel post, è facile che i tempi di risposta e di invio siano anche piuttosto lenti perchè gli ordini stanno arrivando a migliaia e da quantoo è dato sapere al momento non riescono a starvi dietro. L'unica cosa è chiedere e pazientare :)

Grazie ancora per chi vuol fare un gesto concreto.

ilenia ha detto...

Ciao Alessia
ti ringrazio dell'informazione che ci hai dato acquisterò al più presto...intanto cerco di diffondere anch'io questo giro di info tramite i miei contatti Fb e altro in modo da sensibilizzare più persone possibile. Anche se non ci conosciamo ti mando un abbraccio per tutto quello che state passando e per la grande paura di questi giorni. Incrociamo le dita...

Virò ha detto...

Avevo sentito di questa iniziativa in una trasmissione di Radio Due...è davvero bella perchè rifugge il solito pietismo di queste occasionei ed aiuta davvero a riprendere la normalità con il lavoro...

Federica (deri) ha detto...

Ciao Alessia, sono felice che tu stia bene come molte altre città vicine. Questa la trovo una bellissima iniziativa, molto solidale e se mi permetti vorrei postare queste informazioni sul mio blog accanto ad altri link che ho scritto ;)

Non credo dovessero esserci problemi nel caso me lo fai sapere, scusa ma corro a scriverlo così che chiunque passi da me se interessato possa dare un aiuto o un contributo ;)

Ines ha detto...

Che disgrazia! E' davvero una bella iniziativa, solidale e vicina alle persone colpite da questa tragedia.

lise.charmel ha detto...

Ciao Alessia, ci dici come stai dopo questa tremenda seconda scossa?
Ora vedo come fare per ordinare anch'io il parmigiano (tra l'altro mi serve anche!) e vedere se lo mandano anche a Milano.
Un abbraccio

Muffin e Dintorni ha detto...

Ciao Ale, siamo Cecilia e Micol di Muffin e Dintorni volevamo chiederti se ti va di partecipare alla nostra iniziativa “Mercoledì Social, Emilia Mon Amour” – Foodblogger per l’Emilia. Come te anche noi siamo di Modena e ogni mercoledì – fino al 27 giugno – raccogliamo ricette tipiche dell’Emilia da tutte le foodblogger che hanno voglia di partecipare per poi raccoglierle in un ebook da vendere online e devolvere l’intero ricavato ad un’azienda agroalimentare colpita dal terremoto (che stiamo individuando). Se ti va di interessarti al nostro progetto questo è il link dell’ultimo post:
http://www.muffinedintorni.blogspot.it/2012/06/il-mercoledi-social-emilia-mon-amour_14.html

Saremmo davvero felici di avere una tua ricetta!!
Micol e Cecilia

Teresa De Masi ha detto...

Già, e' stata un'esperienza davvero terribile. Mi sono salvata dalla paura grossa solo perchè ho vissuto l'esperienza del terremoto dell'Emilia, ma soprattutto il 29 di maggio è stato terribile. Sono tra i fortunati, una fortuna di cui a volte ci si vergogna persino a parlare. Solo il mio ufficio, in centro, è inagibile.
Ben trovata. Da Modena.

Jordie Nilla ha detto...

Questa è una buona idea articolo anzi futuro si legge un po 'di tempo e, a volte il suo opposto sul tema!
voyance serieuse rapide